Crociati

ABDOU DIAKHATE E JOSÈ MACHIN SI PRESENTANO: “CONTENTISSIMI DI QUEST’OPPORTUNITÁ”

Parma, 4 febbraio 2019 – I due nuovi acquisti del Parma Calcio, Abdou Diakhate e Josè Machin, sono stati presentati oggi nella sala stampa del Centro Tecnico di Collecchio alla presenza del direttore sportivo Daniele Faggiano che ha così introdotto i due:

“La carriera di questi ragazzi, anche se giovani, la conoscete tutti. Diakhate ha avuto qualche intoppo ma è un ’98, le qualità le ha sempre avute, noi lo abbiamo preso per voglia di rivalsa e di dimostrare il proprio valore. Arrivato qui ha giocato con la Primavera con uno spirito di sacrificio importante, il ragazzo ha capito che è per una crescita sua personale e fisica, per trovarcelo pronto più avanti. Subentrare a gennaio non è facile, ma ci darà una mano per il prosieguo. Machin è un giocatore che ha fatto e sta facendo bene, cercavamo un giovane di prospettiva per lavorare anche per il futuro, abbassando l’età media della rosa. Di lui avevamo già parlato tempo fa e poi lo abbiamo preso negli ultimi giorni di mercato”.

MacDia-19Abdou Diakhate si è così presentato: “Gli ultimi tre anni sono stati difficili, ma devo ringraziare la Fiorentina perchè per primi mi hanno fatto capire cosa vuol dire essere un professionista. E ringrazio il Parma per la fiducia, voglio lavorare per farmi trovare sempre pronto. Ringrazio anche il Mister per la fiducia e i compagni per avermi inserito subito nel gruppo, mi sento felice e fortunato, devo tanto al club e voglio dimostrare tutto sul campo. Sul piano tattico preferisco fare la mezzala ma il ruolo non dipende da me, sono sempre a sua disposizione, mi piace inserirmi per fare gol. Ci auguriamo il meglio della squadra, lavorando insieme: la cosa più importante è il gruppo. Ora prendo esempio dai ragazzi che sono qui al Parma. Non sono ancora al 100% dopo l’infortunio, ma sto lavorando per tornare in forma. Speriamo di raggiungere presto la salvezza”.

MacDia-18Ecco le parole di Josè Machin. “In campo mi trovo bene in tutti i ruoli del centrocampo. Penso che si può sempre fare di più, sono contento di questa opportunità e spero di poter migliorare ancora. A Trapani ho giocato già con Barillà e Scozzarella, mi hanno dato il benvenuto, sono bravi professionisti e sono contento di ritrovarli qui. Sono qui per aiutare la squadra a raggiungere l’obiettivo. Che Parma ho visto contro la Juventus? Dalla panchina ho visto una squadra che non ha mollato fino all’ultimo, c’era felicità per un pareggio che valeva come una vittoria, il risultato è stato giusto. Mi sento pronto, ho giocato tutta l’andata in Serie B. La squadra pensa alla salvezza, solo una volta raggiunta si può pensare ad altro, non prima“.