Crociati

ATALANTA-PARMA, LO STORICO DOPPIO EX: DOMENICO MORFEO

Parma, 25 ottobre 2018 – Centrocampista classe ’76, Domenico Morfeo entra nel settore giovanile dell’Atalanta agli inizi degli anni 90. Sarà qui che comincerà la sua lunga carriera professionistica, che lo porterà a vestire anche la maglia Crociata. Ed è lui lo Storico Doppio Ex di Atalanta-Parma, gara valida per la 10° giornata del campionato di Serie A Tim 2018/19.

Morfeo debutta in Serie A all’età di 17 anni: è il 19 dicembre 1993, in una gara in cui l’Atalanta affronta il Genoa. La sua prima stagione da professionista è positiva dal punto di vista personale: 9 presenze e 3 reti, tra cui una doppietta al Lecce nel marzo del 1994. A fine anno la squadra bergamasca retrocede in Serie B. In cadetteria, Morfeo si guadagna più spazio, giocando 18 gare (3 i gol). La stagione successiva, con la squadra che intanto si è guadagnata nuovamente la Serie A, disputa 30 gare, segnando 11 reti.

Per il giovane Morfeo si tratta di un’annata importante: oltre ad aver contribuito all’ottimo campionato dell’Atalanta (che arriva anche in finale di Coppa Italia), si guadagna la chiamata di Cesare Maldini all’Europeo Under 21. Gli Azzurrini, che possono contare su giovani di spessore come Buffon, Nesta, Cannavaro e Totti, arrivano fino alla finale di Barcellona contro la Spagna. La sfida finisce ai rigori e l’ultimo tiro dal dischetto, quello vincente, lo insacca proprio Morfeo. 

Nell’estate del 1997 Morfeo viene ceduto alla Fiorentina. Gioca 26 gare e segna 5 reti, agendo soprattutto da ispiratore per Batistuta. Resta però chiuso da Edmundo, così che l’anno successivo comincia a giocare in prestito alla ricerca di maggiore spazio: va prima al Milan, quindi si divide tra Cagliari e Hellas Verona (dove centra la salvezza con Cesare Prandelli in panchina, partendo dal quart’ultimo posto in classifica a metà stagione). Rientra a Firenze, poi va ancora in prestito, tornando all’Atalanta, squadra con la quale centra il settimo posto finale della Serie A nella stagione 2000/01.

Dopo un altro anno alla Fiorentina (18 presenze e 2 reti), Morfeo passa all’Inter, dove disputa in una stagione 25 gare e 2 reti (di cui una in Champions League). Passa quindi al Parma all’inizio della stagione 2003/04. Con la maglia crociata, “Mimmo” giocherà in tutto cinque stagioni, andando a segno almeno una volta per ognuna di esse. In tutto disputa 96 gare tra Serie A, Coppa Italia e Coppa Uefa, segnando 16 reti.  

Passa poi a Brescia e Cremonese, prima di chiudere la carriera con la squadra del suo paese, il San Benedetto dei Marsi.