Gioventù Crociata

Berretti crociati, ottimo test con il Sassuolo (3-3). Mister Morrone: “Siamo sotto età, ma non deve essere un alibi. Anzi, sarà un elemento di crescita”

Collecchio, 10 Agosto 2016 – Ottimo test, oggi pomeriggio, al Centro Sportivo di Collecchio, per la formazione Berretti di mister Stefano Morrone che ha pareggiato 3-3 con la squadra del Sassuolo allenata da Paolo Bianco, che parteciperà allo stesso campionato.

Sono passati in vantaggio gli ospiti con una rete di Palma. I ragazzi crociati, poi, hanno recuperato con Imafidon e preso il largo grazie ai rigori realizzati da Viani e da Mora. I neroverdi hanno, infine, pareggiato il conto con i gol dei neo entrati Colavecchio e Macchiaroli.

Il Parma Calcio è sceso in campo con Corvi, Dodi (Cap.), Paglia, Bongiorni, Imafidon, Spocci, Armin, Idris, Somian, Sarr, Viani (V.Cap.). Nella ripresa hanno avuto spazio Ceresini, De Meio, Toma, Castagnaro, Mora, Mehmeti, Morfeo, Rispoli Garofalo, PIntore e Nicastro.

Molto soddisfatto, al termine della partita amichevole, mister Morrone:

E’ stato un buon confronto, in cui abbiamo fatto vedere buone cose. E’ stato un test che continua il lavoro che abbiamo iniziato il 28 luglio. C’è ancora tanto da migliorare, ci sono ampi margini. La squadra ha tenuto. Siamo andati subito sotto, partendo un po’ contratti. Può capitare in questa prima fase della preparazione. Poi, abbiamo ribaltato la situazione, tenendo il baricentro, andando sempre al passo e concretizzando situazioni provate in allenamento. Dobbiamo migliorare nel capire come difendersi. Fa parte del percorso di crescita. Sono piccole sfumature che è giusto ci siano. I ragazzi si sono dimostrati affidabili anche sotto l’aspetto mentale. Sono molto contento.Noi siamo un organico composto da elementi delle classi 1999 e 2000 in un campionato classe 1998. Questo non deve essere un alibi. Si può giocare anche sotto età. Sicuramente faremo un po’ più fatica, ma però possiamo crescere prima. Giocando a pallone per il risultato, perchè comunque anche il risultato del campo fa parte della crescita”.