Crociati

FIFA E-CLUB WORLD CLUB, IL RIEPILOGO DELLA PRIMA ESPERIENZA DI PARMA ESPORTS ALLE QUALIFICAZIONI

Parma, 13 gennaio 2019 – Si chiude con 22 punti totali e una posizione nella parte alta della classifica del girone B l’avventura di Parma Esports alle qualificazioni per la Fifa E-Club World Cup, il Mondiale organizzato dal governo del pallone e dedicato alle divisioni e-sports dei club calcistici di tutto il mondo, al quale i Crociati hanno partecipato per la prima volta.

UN’OTTIMA PRIMA VOLTA
I nostri player ufficiali, Alessandro “Gintera” Ansaldi e Michele “Angyxmiche” Tangredi (clicca qui per leggere la nostra presentazione), hanno chiuso la loro prima esperienza per Parma Esports con 7 vittorie, 3 sconfitte e un pareggio. Un risultato complessivo che, seppur non è bastato per accedere alla fase finale del Mondiale, è valso a Parma Esports una prima volta di tutto rispetto: da segnalare, in particolare, le vittorie ottenute contro Amburgo e Rapid Vienna, contro compagini presenti cioè da più tempo nel mondo delle competizioni digitali.

IL COMMENTO DEI NOSTRI PLAYER
“La prima partita e vittoria mi ha dato una grandissima carica e ha solamente incrementato la voglia di fare bene e vincere. Non solo: un momento molto bello per me durante queste qualificazioni è stato anche conoscere altri ragazzi con la mia stessa passione” racconta Michele Tangredi, che commenta anche il momento più difficile durante le qualificazioni: “Sicuramente l’errore contro il Salisburgo perché ci siamo giocati la qualifica, mi ha molto demoralizzato anche se poi abbiamo concluso alla grande”.

Abbiamo fatto una grande prestazione, che ci ha visto competere per la prima volta insieme e ottenere ottimi risultati e c’è tanta voglia di migliorarsi ancora. Personalmente vorrei riuscire a qualificarmi ad uno degli ultimi 4 eventi rimasti, visto che è già un paio di volte che ci vado vicino. E di continuare questa bella esperienza col Parma Esports”, conclude “Angryxmiche”.

Per “Gintera” il momento più bello è stato “la partita contro l’Anderlecht, vinta 2-1 da me e 3-3 del mio compagno sotto 3-1 all’85’ e finita 3-3 al 90′, mentre quello più difficile è stato “quello della partita contro i Mkers: era il match a cui tenevamo di più: siamo andati sotto subito e abbiamo avuto troppa fretta nel cercare di recuperare subito ed è andata male”. Per Alessandro l’obiettivo futuro è “di rappresentare al meglio il Parma e qualificarmi ad uno degli eventi rimanenti”.