Crociati

#GIOCHIAMOINCASA – 5 FILM SUL CALCIO DA NON PERDERE

Parma, 14 marzo 2020 – In questi giorni nei quali è consigliabile restare a casa, vista l’emergenza coronavirus, aggiungiamo un tassello alla nostra iniziativa #GiochiamoInCasa: ecco una lista di 5 film dedicati al mondo del calcio che secondo noi non dovreste proprio perdervi.

1 Goal! (2005, regia di Danny Cannon)
Santiago Muñez è un ragazzo di origini messicane che sbarca negli Stati Uniti per dare una mano al padre sul lavoro. Ma Santiago è destinato a diventare una stella del calcio: dovrà però affrontare molte difficoltà prima di arrivare in cima, fin dal suo approdo in Premier League, al Newcastle. Goal! fa parte di una trilogia che segue la carriera di Santiago e che in Italia ha avuto solo parzialmente successo; resta però a nostro avviso uno dei migliori film sul tema dal punto di vista strettamente tecnico: le scene di calcio sono estremamente curate e vedono anche la comparsa di alcuni grandi giocatori all’epoca in campo come Alan Shearer e Steven Gerrard.

2 L’uomo in più (2001, regia di Paolo Sorrentino)
Il premio Oscar Paolo Sorrentino ha firmato all’inizio dello scorso decennio un film che per metà è sul mondo del pallone, con la storia di Antonio Pisapia, calciatore all’apice della propria carriera ma di indole timida e introversa. Alcune scene sono diventate molto famose, come quella della sfuriata dell’allenatore nello spogliatoio. Curiosità: la scena in cui Pisapia entra in campo dopo la sfuriata dell’allenatore è stata girata prima di un vero match di calcio, quello tra Napoli e Perugia del 2001 al San Paolo.

3 Fuga per la vittoria (1981, regia di John Huston)
Un grande classico del genere, Fuga per la vittoria è la storia di una partita giocata durante la Seconda Guerra Mondiale tra alcuni prigionieri Alleati e una selezione di militari tedeschi di una base vicina al campo di prigionia dove i nostri eroi sono reclusi. Com’è facilmente intuibile, la partita si carica presto di significati extra sportivi. Il cast è di quelli stellari, sia in senso cinematografico che calcistico: tra i protagonisti troviamo Sylvester Stallone, Michael Caine, Max Von Sydow, Pelè, Osvaldo Ardiles e Bobby Moore.

4 Febbre a 90° (1997, regia di David Evans)
Ispirato all’omonimo libro di Nick Hornby, la trama del film in realtà mantiene solo alcuni punti di contatto con l’opera dello scrittore tifoso dell’Arsenal: se il libro di Nick è una sorta di romanzo di formazione di un tifoso dei Gunners, il film di Evans è sì la storia di un fan dell’Arsenal, Paul, che sogna la vittoria agognata del titolo inglese del 1989, ma che deve affrontare i dissidi che la sua passione crea con la propria compagna Sarah. Il film ideale per i nostalgici del pallone: l’Arsenal gioca ancora nel vecchio Highbury…

5 Il maledetto United (2009, regia di Tom Hooper)
Anche questo film è tratto da un libro, scritto da David Peace. Per chiama le biografie dei grandi personaggi del pallone, quello firmato da Hooper è un film praticamente imperdibile. La biografia in questione, sebbene parziale perchè legata solo ad una parte della sua vita, è quella di Brian Clough, allenatore che diventerà un mito assoluto con il Nottingham Forest. Qui è raccontata la sua avventura al Leeds United, squadra che accetta di allenare nonostante di fatto non ne condivida la filosofia e sia in conflitto con il precedente tecnico del club, Don Revie, finito a fare il ct dell’Inghilterra. Il film non è incentrato solo sul campo, ma anche sulla vita privata di un Clough ben interpretato da Michael Sheen.