Crociati

IL PARMA CALCIO 1913 RISPONDE ALLE DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE DELLA PRO VERCELLI MASSIMO SECONDO

Parma, 2 dicembre 2017 – Dal primo giorno della sua fondazione, il Parma Calcio 1913 ha deciso di non commentare mai, per scelta, episodi arbitrali, né ha mai cercato alibi fuori dal campo in caso di sconfitta. Quotidianamente cerca di non alimentare le frequenti polemiche sterili, per contribuire allo sviluppo di un ambiente calcistico più sereno. Nell’intervista rilasciata oggi dal presidente della Pro Vercelli Massimo Secondo ai canali ufficiali del suo club, però, non solo vengono menzionati personaggi che nulla hanno a che fare con l’attuale società, rinata dalle ceneri di un fallimento, ma vengono fatte pesanti allusioni che non possono essere accettate. Il Parma Calcio 1913 non è più disposto a tollerare affermazioni che vanno ad intaccare il suo nome, la sua immagine e la sua integrità. Per questo motivo la società crociata auspica che, al di là delle eventuali iniziative da parte degli organi competenti, il presidente della Pro Vercelli abbia almeno il buon senso di scusarsi.