Crociati

IL PARMA CALCIO PIANGE DIMITRI PINTI, CROCIATO DEGLI ANNI SESSANTA

DimitriPintiParma, 9 Ottobre 2018 – Il Parma Calcio piange Dimitri Pinti, scomparso all’età di ottantacinque anni, e porge le più sentite condoglianze alla sua famiglia.

Pinti (classe 1932, nato il 26 ottobre a Pescara) è stato un calciatore Crociato alla fine degli Anni Sessanta.

In tre annate agonistiche, difese 62 volte la nostra Maglia tra Serie B, Coppa Italia professionisti e Serie D, segnando complessivamente 16 gol.

Dimitri era un attaccante, il quale giunse a Parma a fine carriera, nel 1963, dopo aver giocato anche in Serie A con il Lanerossi Vicenza ed esser stato protagonista nel campionato cadetto con Reggiana, Lazio e Udinese.

La sua miglior stagione parmigiana fu la prima, quando al proprio esordio, l’8 settembre 1963, allo stadio Ennio Tardini, nel primo turno eliminatorio di Coppa Italia, fu decisivo con una doppietta nel successo 3-1 sul Cosenza, che valse la qualificazione.

I migliori ricordi calcistici di Pinti i tifosi Crociati li riservano proprio nel campionato di B 1963/1964.

Sono legati alle sue reti determinanti per i pareggi esterni a Foggia (1-1), Alessandria (1-1) e Padova (2-2) e per le vittorie interne di misura (1-0) con Simmenthal Monza, Prato e Lecco.

Nel 1964/1965 visse l’amarezza della retrocessione in Serie C. Poi, dopo un anno di inattività, decise di partecipare alla causa del Parma Calcio, nel 1966/1967, tra i Dilettanti, dove purtroppo la nostra squadra era precipitata inesorabilmente con una doppia vertiginosa retrocessione.

Al termine di quella esperienza, a trentacinque anni, Dimitri Pinti si ritirò dal calcio giocato.