Crociati

MILAN-PARMA, LO STORICO DOPPIO EX: BRUNO MORA

Parma, 29 novembre 2018 – In occasione di Milan-Parma, lunch match che si giocherà alle 12.30 del prossimo 2 dicembre al “Meazza” di Milano, il Parma ricorda un giocatore nato nella nostra città, che ha vestito entrambe le maglie e che è prematuramente scomparso all’età di 49 anni: Bruno Mora.

Nato a Parma il 29 marzo 1937, Mora cresce nelle giovanili della Sampdoria. Con i Blucerchiati gioca dal 1957 al 1960, disputando 65 gare e segnando 19 reti e condividendo l’esperienza sul campo con giocatori come Skoglund, Ciucchiaroni e il futuro ct azzurro Vicini. Di ruolo ala destra, si fa notare dalla Juventus, che lo ingaggia: in due stagioni in maglia bianconera gioca 54 partite e segna 17 gol, vincendo lo scudetto nel 1960/61.

Passa quindi al Milan, con l’approdo in cambio di Salvadore alla Juventus. Con i rossoneri vince la prima Coppa dei Campioni del club nel 1963, in finale a Wembley contro il Benfica, dopo aver disputato l’anno precedente i Mondiali con la nazionale italiana in Cile. Salterà invece l’edizione successiva, quella in Inghilterra del 1966, per un grave infortunio durante un match contro il Bologna nel quale si frattura tibia e perone. L’infortunio ne pregiudicherà il proseguimento della carriera ad alti livelli, sebbene Mora riuscirà a vincere con il Milan uno scudetto, una Coppa Italia e una Coppa delle Coppe.

Nel 1969/70 Bruno Mora decide di scendere fino ai Dilettanti: lo attende la maglia crociata, la maglia della squadra della sua città. Al suo esordio, contro il Fanfulla, lo stadio Ennio Tardini registra il tutto esaurito con 12.000 tifosi sugli spalti. Aiuta la squadra a tornare nel professionismo, per poi chiudere la carriera nel Parma alla fine della stagione 1970/71. Ed è a Parma che prosegue l’impegno del calcio di Mora, insegnando l’arte del pallone ai più giovani e mettendosi a disposizione della prima squadra alla fine della stagione 1982/83, nella quale contribuisce a inserire nel professionismo giovani come Nicola Berti e Stefano Pioli. Mora scompare il 10 dicembre 1986.