Crociati

Mister Apolloni presenta Fano-Parma: “Mi attendo una crescita della squadra. Il nostro tifo organizzato è encomiabile, ma anche noi dobbiamo trascinare i tifosi con il nostro atteggiamento”

Collecchio, 28 Ottobre 2016 – Mister Luigi Apolloni, oggi, al termine della seduta di rifinitura mattutina, al Centro Sportivo di Collecchio, prima di partire per il ritiro pre-partita, ha presentato Fano-Parma, undicesimo impegno nel girone B di Lega Pro, in programma domani pomeriggio (fischio di inizio: ore 18.30) allo stadio Raffaele Mancini di Fano:

Affronteremo la gara cercando di far meglio rispetto all’ultima partita con il Mantova, seppure sabato scorso non siano mancate le note positive. Mi riferisco al risultato, ma anche al fatto che non abbiamo subito gol. Sono aspetti importanti. A Fano mi attendo una crescita, sotto tutti i punti di vista. Abbiamo lavorato sui nostri difetti. Un miglioramento ci deve essere. Finora, purtroppo, siamo andati troppo a corrente alternata. Non abbiamo mai dato continuità, se non a livello di risultati. Possiamo e dobbiamo fare meglio. Sto valutando possibili novità nello schieramento iniziale domani a Fano. Ci manca la serenità che si trova attraverso il gioco. Nella gara con il Mantova è mancata proprio la serenità. Ci si aspetta di più dal Parma. Può anche essere la paura a pesare, ma non c’è solo un fattore da tenere in considerazione. Dobbiamo lavorare su tanti particolari. Per questa partita sono indisponibili Benassi e Guazzo come Mastaj e Agostinho. Non ci sarà neppure Garufo, che ha visto riacutizzarsi l’influenza. Mazzocchi è a posto, ma non è ancora al cento per cento. Pasquale non ha ancora i novanta minuti nelle gambe. Il Fano è una squadra che ama giocare a calcio. Abbina l’aggressività a un buon gioco. Noi dovremo usare le stesse armi. Cercando, però, di essere più bravi nella gestione del pallone. Il Fano sfrutta molto le qualità degli attaccanti e le caratteristiche di spinta e di qualità di Cazzola. A centrocampo hanno giocatori abili tecnicamente e negli inserimenti. Sono strutturati. Giocano la palla con tranquillità, senza pressioni. La classifica non c’entra  Il Fano ha messo in difficoltà la Feralpi. Ogni squadra, in questa Lega Pro, può creare problemi. Noi stiamo facendo il nostro percorso. La classifica la guardiamo, ma senza presunzione. Con la consapevolezza che ogni avversaria vada affrontata con la giusta determinazione. La lettera che hanno scritto l’altro giorno i Boys Parma 1977 della Curva Nord è encomiabile e deve esserci di esempio. Come il sostegno, con le loro attività molteplici, del Centro Coordinamento Parma Clubs. I Boys e il Centro di Coordinamento Parma Clubs. Fischiare è legittimo. Sta a noi cercare di trascinare i tifosi attraverso il nostro atteggiamento in campo”.