Crociati

MISTER D’AVERSA A B MAGAZINE: “IN QUESTA SERIE B NON ESISTONO PARTITE FACILI O SCONTATE”

Collecchio, 21 novembre 2017 – È uscito il nuovo numero di B Magazine, la rivista ufficiale del campionato di Serie B 2017/18. In quest’edizione c’è anche una lunga intervista al tecnico crociato Roberto D’Aversa, rilasciata qualche settimana fa.

Ecco alcuni stralci:

L’equilibrioIl Parma ha un blasone enorme, la piazza esige parecchio e vorrebbe tornare nel più breve tempo possibile nel campionato che ha giocato per moltissimi anni. Io, però, devo essere lucido, per lavorare bene è fondamentale che ci sia equilibrio. L’anno scorso siamo stati promossi e la B di quest’anno è un campionato equilibratissimo. Siamo tutti racchiusi in una decina di punti dopo poco più di dieci giornate. Questo vuol dire che ogni gara nasconde moltissime insidie, che non esistono partite facili o scontate. E, che anche le squadre che hanno qualcosa in più incontrano delle difficoltà

news-daversa-legab-magazineLe favorite“Il Palermo che ha conservato la squadra dell’anno scorso ha un’ottima rosa, mi piace pure l’Empoli che ha un bomber come Caputo che segna sempre, poi c’è il Frosinone che ha tenuto i migliori e ha fatto acquisti mirati. E poi, aggiungiamoci il Bari che ha fatto un ottimo mercato. Ma la B ogni anno regala delle sorprese. Mi piace il Cittadella; ma penso anche al Perugia, che ha faticato per un certo periodo pur essendo una buona squadra. E il Parma. Sì, ci siamo anche noi”.

Gli esterni offensivi crociati“Baraye ha una velocità impressionante, ha qualche limite tecnico, ma quando migliorerà nello stop orientato potrà puntare a giocare in categoria superiore. Il suo pregio migliore? È molto bravo a mettere in difficoltà le difese andando a ricevere palla tra terzino e difensore centrale. Di Gaudio? È un altro giocatore molto veloce: ha un ottimo dribbling e quando ti punta è difficile riuscire a tenerlo. Siligardi la B l’ha vinta con Livorno e Verona, Insigne sta crescendo e migliora costantemente”

Il percorso del ParmaIn questo campionato non c’è nulla di scontato, basti pensare alla nostra partita con la Salernitana: vincevamo 2-0 e stavamo giocando benissimo, è finita 2-2 con noi in 9 che abbiamo pure rischiato di perdere. La svolta? La partita persa in casa con il Pescara, ci ha cambiati. Io voglio che la mia squadra faccia la partita, ma dopo quello 0-1 siamo diventati più pratici, più attenti, agli avversari cerchiamo di non concedere nulla. Così oltre alla vittoria con la Virtus Entella sono arrivati due successi nei quali abbiamo segnato cinque reti senza subirne”.