Crociati

MISTER D’AVERSA ALLA VIGILIA DI PARMA-SPEZIA: “GARA DIFFICILE, MA CERCHEREMO DI CHIUDERE L’ANNO CON UN RISULTATO POSITIVO”

Collecchio, 26 dicembre 2017 – Alla vigilia di Parma-Spezia, gara valida per la 21esima e ultima giornata d’andata del campionato di Serie B ConTe.it, Mister Roberto D’Aversa ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del centro tecnico di Collecchio.

Sarebbe fondamentale cercare di dare un’ultima soddisfazione per questo 2017 ai tifosi nel vincere una partita difficile, vorrebbe dire chiudere il girone d’andata in maniera strepitosa, non sarĂ  facile perchĂ© incontriamo una squadra che nelle ultime 5 partite ha fatto 12 punti e nelle ultime 10 ha subito solo 7 gol, ma vorrei che i ragazzi coinvolgessero il nostro pubblico con la prestazione e l’impegno, e di conseguenza di fronte ad eventuali difficoltĂ  che i nostri tifosi spingano la squadra ad ottenere un risultato importante“.

“Lo Spezia? In questo momento incontriamo sempre squadre in forma ottimale, ma anche noi lo siamo, bisogna avere la giusta determinazione, voglia e cattiveria, per prendere i tre punti con il massimo equilibrio, loro si sono sistemati e organizzati, la differenza sta nella voglia di ottenere i tre punti”.

“L’attacco? Per le scelte definitive devo ancora decidere, è chiaro che per le caratteristiche di chi sta scendendo in campo sono soddisfatto ma non al massimo, perchè ci sono delle occasioni nelle quali possiamo far male e dobbiamo migliorare in furbizia e malizia, ma a prescindere da chi scende in campo credo non sia un limite, è solo un modo di interpretare la partita di maniera diversa, quindi quel che mi auguro è che abbiamo non tanto la fame di trovare il gol singolo ma che abbiamo la fame di portare a casa i tre punti che è la cosa piĂą importante. Durante la settimana si lavora sulla voglia di vincere e di affrontare qualsiasi cosa con il massimo impegno: non solo riguardo la parte finale dell’azione, ma anche un fallo laterale, un passaggio  uno stop, un contrasto. Poi è chiaro che si batte anche il chiodo sul fatto di essere piĂą decisivi davanti la porta, è un aspetto che si può migliorare solo lavorando“.

“Un bilancio personale fino ad ora? Se si analizza il percorso da quando siamo arrivati ci sono tanti aspetti positivi, vorrei ci fosse sempre piĂą entusiasmo attorno ai ragazzi perchĂ© stanno facendo qualcosa di straordinario. Non ci dobbiamo accontentare perchĂ© il passato è passato e dobbiamo guardare al futuro e pensare che abbiamo un potenziale enorme che ci ha permesso di fare questo percorso e che ci può permettere di fare qualcos’altro di straordinario, gli obiettivi della societĂ  sono chiari fin dall’inizio e noi dobbiamo fare di tutto per dare il massimo, nell’arco di un anno ci sono momenti positivi e negativi, ci vuole equilibrio post vittorie e post sconfitte. Questi ragazzi hanno fatto un percorso bellissimo, l’obiettivo che dobbiamo metterci in testa è che abbiamo fatto qualcosa di straordinario e che mai nessuno è riuscito a fare”.

“Anche a Bari abbiamo fatto un’ottima prestazione, siamo usciti dal San Nicola recriminando sul risultato anche se non in maniera così evidente come contro il Cesena, c’è un po’ di rammarico ma tenendo ben presente che avevamo di fronte un avversario importante, che tolta la partita contro Palermo e Venezia non aveva mai pareggiato in casa. Inutile però guardarsi indietro, diamo valore a questi pareggi con una vittoria domani“.

“Che avversario mi aspetto domani? Certo non posso entrare nella testa del loro allenatore, tatticamente ora usano il 4-3-1-2 e a volte il 3-5-2, quel che dobbiamo fare è la lettura immediata delle situazioni che si possono presentare e avere determinazione nell’affrontare la partita, come ho detto l’obiettivo è quello di trascinare il nostro pubblico con impegno e far sì che se siamo in difficoltĂ  il pubblico stesso ci spinga a ottenere questi tre punti fondamentali“.

Di Cesare ha fatto a Bari un’ottima prestazione considerata la lunga assenza, ha dimostrato grande professionalitĂ , ha lavorato molto bene e fatto un’ottima gara, si è preparato durante la lunga assenza. La formazione per domani? Ho due o tre dubbi, sia davanti che a centrocampo“.