Crociati

NAPOLI-PARMA, IL FOCUS SUI NOSTRI AVVERSARI

Parma, 23 settembre 2018 – Per il Parma è già tempo di tornare in campo, dopo la vittoriosa gara casalinga (2-0) contro il Cagliari: la sesta giornata della Serie A Tim 2018/19 ha in programma per questo mercoledì il turno infrasettimanale tra i Crociati e il Napoli. In vista del match in programma alle 21 al San Paolo, conosciamo più da vicino i nostri prossimi avversari.

STORIA AZZURRA
Fondato nel 1926, il club ottiene il primo grande successo con la Coppa Italia del 1961/62. Una vittoria storica, perché arrivata nell’anno in cui la squadra guidata da Bruno Pesaola torna in Serie A: un primato, quello della vittoria della coppa nazionale da squadra cadetta, che gli Azzurri condividono con il Vado. Il club raggiunge il secondo posto in campionato nel 1968, in un periodo nel quale la rosa del Napoli può vantare tra le proprie fila giocatori come Zoff, Sivori e Altafini. Negli anni Settanta il Napoli con Luis Vinicio in panchina ottiene un secondo e un terzo posto, mentre nel 1976 arriva la vittoria della seconda Coppa Italia. Nel 1981 il Napoli, che ha acquistato tra gli altri Ruud Krol, sfiora lo scudetto (la vittoria sfuma dopo una sconfitta in casa con il Perugia), ma non passerà molto prima che il titolo arrivi in città. Nel 1984 il Napoli acquista Diego Armando Maradona. Affiancato da giocatori come Garella, Bagni e Giordano (ai quali seguiranno i brasiliani Careca e Alemao), gli Azzurri vincono nel 1987 il primo scudetto (e la terza Coppa Italia), mentre nel 1989 arriva la vittoria della Coppa Uefa. Nel 1990 il secondo scudetto, seguito dalla Supercoppa Italiana.

Il club azzurro è tornato ad alzare un trofeo sotto la guida di Walter Mazzarri con la vittoria della Coppa Italia nella stagione 2011/12. Per il Napoli si apre un periodo – che dura ancora oggi – che corrisponde con la presenza ormai fissa nelle posizioni alte della classifica, oltre che della partecipazioni in ogni stagione ad una coppa continentale, Champions ed Europa League. La vittoria della coppa nazionale è stata replicata sotto la gestione di Rafa Benitez nel 2013/14, alla quale è seguita la Supercoppa Italiana.

IL NAPOLI OGGI
In questa stagione, con la partenza di Maurizio Sarri direzione Chelsea, la panchina del Napoli è stata affidata a Carlo Ancelotti, un doppio ex crociato: da giocatore ha disputato 55 gare con il Parma, segnando 13 reti, mentre da tecnico ha ottenuto un secondo posto che è valso la prima storica partecipazione dei Crociati in Champions League. Nel mercato estivo, sono arrivati due portieri come Meret e Ospina, oltre a Younes, Fabian Ruiz, Verdi, Malcuit e Vinicius. In uscita, al Parma sono arrivati dal Napoli quattro giocatori: Sepe, Ciciretti, Grassi e Inglese.

Nell’ultima gara giocata il Napoli – dopo aver pareggiato 0-0 a Belgrado, in casa della Stella Rossa, nella prima giornata del proprio gruppo di Champions League – ha vinto l’ultimo lunch match di Serie A a Torino (1-3). Nelle altre gare di campionato, la squadra di Ancelotti ha vinto all’esordio 1-2 all’Olimpico contro la Lazio, per poi vincere anche alla prima gara in casa per 3-2 contro il Milan. Alla terza di campionato è arrivata la sconfitta 3-0 a Genova contro la Sampdoria, quindi la vittoria per 1-0 in casa contro la Fiorentina.