Crociati

PARMA-CAGLIARI, LO STORICO DOPPIO EX: MASSIMO GOBBI

Parma, 12 settembre 2019 – Si è guadagnato i gradi di Storico Doppio Ex di Parma-Cagliari con una carriera lunga e fatta di oltre 400 presenze nella sola Serie A. Massimo Gobbi ha indossato le maglie di entrambe le squadre.

Nato a Milano il 31 ottobre 1980, Massimo Gobbi cresce negli anni Novanta nelle giovanili del Milan. Esce dal settore giovanile rossonero nel 1998, per andare a giocare in prestito. Dopo un primo anno alla Pro Sesto, in Serie C2 (dove conta 6 presenze) va al Treviso dove esordisce in Serie B e resta due stagioni tra il 1999 e il 2001 (8 presenze totali) prima di giocare con più continuità prima nel Giugliano (Serie C2, 32 gare e 5 reti), quindi nell’Albinoleffe (C1, 30 presenze, 7 reti), con il quale conquista la promozione in Serie B.

Nel 2003/04 è di nuovo a Treviso, dove gioca 44 gare e segna 5 reti in stagione. L’annata successiva è quella dell’esordio in Serie A, con la maglia del Cagliari: il suo primo bottino nella massima serie è di 36 gare e 3 reti, quello successivo di 35 presenze e 2 gol. Con la maglia della Fiorentina, dove sbarca nel 2006/07 nell’ambito dell’affare che porta Gianni Guigou al Treviso, esordisce in Europa: nel novembre 2007 in Coppa Uefa contro l’Aek Atene, il 12 agosto 2008 in Champions League (preliminari) contro lo Slavia Praga.

Con la maglia viola gioca 4 stagioni, dal 2006 al 2010, totalizzando complessivamente 111 gare e segnando 2 reti. Concluso il quadriennio, Massimo Gobbi firma per la stagione 2010/11 con il Parma. Chiude la prima stagione con 34 presenze, la seconda con 26 (2 reti), la terza con 34 gare e un gol.

Gobbi gioca altre due stagioni con la maglia crociata (28 e 32 gare ciascuna), per poi passare al Chievo Verona: con i Clivensi gioca 86 gare, segnando un gol. La sua ultima stagione da calciatore professionista è stata con la maglia del Parma Calcio 1913: gioca 16 gare in campionato e può chiudere la carriera con la salvezza dei Crociati.

Gobbi conta anche una presenza in Nazionale maggiore, il 16 agosto 2006 in un’amichevole contro la Croazia.