Crociati

PARMA-JUVENTUS, LO STORICO DOPPIO EX: DINO BAGGIO

Parma, 30 agosto 2018 – Sono stati due i Baggio che hanno giocato nella Juventus e nella Nazionale italiana. Ma solo uno ha vestito anche – e con successo – la maglia crociata. Parliamo di Dino, storico doppio ex di Parma-Juventus.

Nato in provincia di Padova il 24 luglio 1971, entra da adolescente nelle giovanili del Torino. Esordisce in Serie A lo stesso giorno del debutto assoluto del Parma in massima divisione: il 9 settembre 1990. La gara è Torino-Lazio. Con i Granata gioca una stagione (25 gare, 2 reti), prima di essere acquistato dalla Juventus, che lo gira per un anno in prestito all’Inter. Con i nerazzurri gioca dunque nel 1991/92 per 27 volte, segnando una rete.

Nel 1992/93 torna in bianconero, dove si guadagna il posto da titolare e dove vince al primo anno con la maglia della Juve la Coppa Uefa, nella doppia finale contro il Borussia Dortmund nella quale Dino Baggio segna una rete all’andata e due al ritorno. Dopo un’altra stagione a Torino, Baggio approda al Parma nel 1994. Per Dino la prima stagione è una sorta di dejà-vu: vince ancora la Coppa Uefa, la prima della storia dei Crociati, segnando nuovamente sia all’andata che al ritorno.

Il successo in Coppa verrà triplicato da Baggio, ancora con la maglia Crociata, nel 1998/99. In quella stagione è suo malgrado protagonista di un episodio poco piacevole: nella gara dei sedicesimi contro il Wisla Cracovia, in Polonia, viene colpito in testa da un coltello lanciato dagli spalti. Dino se la cava con alcuni punti di sutura e a fine stagione può alzare al cielo sia il trofeo europeo che la Coppa Italia, oltre alla seguente Supercoppa Italiana.

Baggio lascia il Parma nel 2000, dopo 172 presenze e 19 reti con la maglia dei Crociati. Passa alla Lazio, dove colleziona 44 presenze e una rete, quindi prova l’esperienza inglese con il Blackburn, rientra in Italia all’Ancona, quindi Triestina e un’ultima esperienza nella squadra del suo paese d’origine, il Tombolo.

IL BAGGIO AZZURRO
Dino può vantare anche una lunga esperienza in Nazionale. Un’esperienza iniziata con l’Under 21 di Cesare Maldini, con la quale vince il campionato europeo di categoria nel 1992. L’anno prima, Baggio ha già debuttato in Nazionale maggiore (2-0 contro Cipro), mentre la prima rete in azzurro è del 1993 contro il Portogallo.

Nel 1994 il ct Arrigo Sacchi lo convoca per i Mondiali negli Stati Uniti. In quella spedizione, conclusa con il secondo posto, Dino Baggio segna due importanti reti. La prima contro la Norvegia, nella gara che vede l’Italia riscattarsi dopo la sconfitta all’esordio contro l’Irlanda; la seconda nei quarti di finale contro la Spagna (2-1).

Con la Nazionale verrà convocato anche all’Europeo 1996 e al Mondiale 1998, collezionando in tutto 60 presenze e 7 reti in azzurro.