Crociati

PARMA-PESCARA, IL FOCUS SUI NOSTRI AVVERSARI

Parma, 12 ottobre 2017 – In vista della prossima sfida del Parma contro il Pescara, in programma al Tardini sabato 14 ottobre alle ore 15 e valida per 9° giornata del campionato di Serie B Conte.it, andiamo a conoscere i prossimi avversari dei Crociati nella nostra rubrica “Focus”.

Il Pescara secondo Zeman.

Il Pescara dalla metà circa della scorsa stagione è allenato da Zdenek Zeman, tecnico che ha anche lavorato per il Parma nel 1987, quando si rese protagonista di una clamorosa vittoria in amichevole per 2-1 contro il Real Madrid. Zeman ha portato a Pescara (dove ha già ottenuto la promozione nella massima serie nel 2012) il proprio credo calcistico fatto di grande attenzione alle manovre offensive. Il Pescara, che Zeman fa gicare secondo il suo “tradizionale” 4-3-3, al momento ha uno dei migliori attacchi del campionato, con 16 reti all’attivo assieme a Perugia e Avellino: questo gruppo di squadre è secondo nella classifica dei gol realizzati dietro all’Empoli, con 17.

Zeman in questo inizio di stagione ha potuto contare molto sull’apporto in zona gol di Stefano Pettinari, secondo nella classifica marcatori con 7 reti, dietro solo all’empolese Caputo con 8. Pettinari è cresciuto calcisticamente a Roma, nei settori giovanili della Lodigiani prima e successivamente in quello giallorosso. Dopo aver avuto esperienze tra Crotone, Latina, Vicenza, Como e Ternana, in questa stagione Pettinari è partito forte, con due triplette nelle prime due giornate nel 5-1 al Foggia e nel 3-3 contro il Frosinone. Nella classifica marcatori spuntano altri due nomi biancazzurri: a quota 3 reti ciascuno ci sono anche l’ex Brescia (con un passato nel Manchester City) Ahmad Benali e il dicottenne Christian Capone, arrivato in prestito dall’Atalanta.

Come si vede in questo gol contro il Foggia, il reparto avanzato può contare su un atteggiamento di squadra che prevede il pressing alto sull’avversario:

via GIPHY

Arrivi giovani in rosa esperta.

Dopo la retrocessione dello scorso anno, il Pescara è ripartito puntando su diversi giovani. Oltre a Capone, dalla Juventus sono arrivati ad esempio la punta Simone Ganz (figlio d’arte), il centrale Franck Kanoutè e l’ala destra Ferdinando Del Sole, dall’Udinese il centrale Mamadou Coulibaly, dall’Inter i compagni di reparto Andrea Palazzi e Marco Carraro, mentre dall’Hellas Verona è arrivata la punta Pierluigi Cappelluzzo. Ad essi si è unito il più esperto terzino sinistro di 31 anni Antonio Balzano, arrivato dal Cagliari, assieme al pari età Andrea Cocco, attaccante rientrato dal prestito al Cesena.

Tutti gli arrivi giovani si innestano in una rosa fatta di giocatori esperti. Il Pescara può contare su giocatori come il portiere Vincenzo Fiorillo, i difensori Cesare Bovo, Hugo Campagnaro e Alessandro Crescenzi e il trequartista Ahmad Benali.