PRIMAVERA 2, 6^ DI RITORNO: CREMONESE-PARMA 5-1. MISTER IORI: “DOBBIAMO FARE UN’ANALISI ANCOR PIU’ APPROFONDITA PER CAPIRE GLI ATTUALI PROBLEMI DEL NOSTRO GRUPPO” (VIDEO)

Cremona, 24 Febbraio 2018 – Una fortuita autorete di Di Stefano, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, allo scadere del primo tempo, e due gol al 3′ e al 5′ della ripresa della Cremonese, hanno compromesso la partita, valida per la 6^ Giornata di Ritorno del Campionato Primavera 2, del Parma, poi finita 5-1, giocata oggi pomeriggio sul campo 2 in sintetico del Complesso Sportivo “Arvedi” di Cremona, con una temperatura attorno ai 10°. Crociati anche sfortunati, per via di tre pali colti (due nella stessa azione da Martino, poi autore del meritato gol della bandiera, e uno da Mastaj, che nella prima frazione solo davanti al portiere avversario ha concluso fuori) e del miracolo di Barosi,estremo baluardo dei grigiorossi, sul “solito” Martino. Tra l’altro le reti del 4-0 e del 5-0 dei padroni di casa sono arrivate sempre in azione di ripartenza proprio dopo i legni dei Crociati. Con un passivo del genere non si può certo intendere riscattata la brutta sconfitta della scorsa settimana con il Venezia, principale proposito di giornata, ma c’è da dire che i ragazzi di Mister Cristian Iori ci hanno comunque provato, chi con maggiore convinzione, chi meno, fino in fondo, riuscendo, infine, a trovare la via della rete. Grazie a questo successo la Cremonese stacca di ulteriori tre punti il Parma, ora distante cinque lunghezze. Il primo tempo è stato piuttosto equilibrato, con un maggior numero di tiri nello specchio (4-1) dei lombardi, anche se l’occasione più nitida è stata senza dubbio quella già prima citata di Mastaj. L’autogol su corner, proprio appena prima che il signor Gualtieri di Asti mandasse tutti negli spogliatoi, ha cambiato l’inerzia della gara (oltre che il morale dei protagonisti): Di Stefano, probabilmente spinto da un avversario, ha colpito di nuca il pallone e lo ha messo alle spalle di Rao. Al pronti-via della ripresa, a parte un timido tentativo di Longo parato senza fatica da Barosi al 1′ st, un micidiale uno-due dei grigiorossi, in un paio di minuti ha deciso le sorti dell’incontro. La rete del 2-0 nasce sugli sviluppi di un rinvio di Rao, che indirizza la sfera verso Binini: il centrocampista non ci arriva e quindi viene intercettata dal centrale di sinistra, nel gioco di sponda, nell’uno contro uno, Spaviero va alla conclusione e segna (3′ st). Il 3-0 arriva appena due minuti dopo (5′ st): rapida ripartenza dei padroni di casa, cross in mezzo, la difesa del Parma spazza via, ma il pallone cade sui piedi di Guindani che calcia in mezzo alle gambe di Di Stefano. Nonostante la mazzata il Parma cerca di reagire, esprimendo il massimo a cavallo della metà della ripresa: al 22′ st il portiere Barosi si supera distendendosi e mettendo fuori una insidiosa conclusione di Martino, al 23′ st Mastaj coglie un palo. Nell’azione successiva, però, arriva (24′ st) il 4-0, con Galtarossa che segna con un bel sinistro a giro dal limite dell’area e palla all’incrocio dei pali: indubbiamente il miglior gesto tecnico della giornata. Al 34′ st Martino coglie due pali nella stessa azione: dapprima è il portiere Barosi a deviare su quello alla sua sinistra la prima conclusione del 18 Crociato, poi, nel prosieguo, è lo stesso Martino a centrare l’altro montante esterno. Solito contrappasso e al 35′ st Viola serve il 5-0, su contropiede ben orchestrato da Vitali. A due minuti dalla fine (43′ st), sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Raffaele Martino, andato ad attaccare il secondo palo, di testa gira in rete per il definitivo 5-1.

Questo il commento dell’allenatore Cristian Iori intervistato, al termine della gara, da Gabriele Majo, Resp. Ufficio Stampa & Comunicazione del Settore Giovanile e Squadra Femminile del Parma Calcio 1913:

Mister cristian iori dopo cremonese parma 5-1 primavera“Nel primo tempo l’occasione più clamorosa l’abbiamo avuta noi, perché uomo solo contro il portiere non capita tantissime volte, e a loro, ad esempio, non è capitato. Poi al 45′ del primo tempo ci siamo fatti autogol in mischia: la palla è carambolata addosso a uno dei nostri ragazzi ed è finita dentro. L’arbitro non ha neppure fatto rimettere la palla al centro e siamo rientrati subito negli spogliatoi: probabilmente una cannonata allo stomaco di un elefante pesava di meno… Siamo tornati in campo col proposito di tenere viva la partita, ma nel giro di tre minuti abbiamo preso il secondo e il terzo gol. Ed è finita qui. Lasciamo perdere che abbiamo preso tre legni, di cui due nella stessa azione, cosa che nella mia carriera trentennale non mi era capita molto spesso… La partita oggi, secondo me, si è aperta e chiusa nell’ultimo minuto del primo tempo e nei primi tre del secondo. Questa è stata la partita… Detto questo, la prestazione che noi andavamo ricercando, non si è assolutamente concretizzata: dobbiamo fare un’analisi ancor più approfondita. Tutti quanti dobbiamo fare un passo indietro per capire quali sono in questo momento i problemi dei ragazzi e nostri di tutto il gruppo…”

 

IL TABELLINO

CREMONESE-PARMA 5-1 – CAMPIONATO PRIMAVERA 2 – 6^ GIORNATA DEL GIRONE DI RITORNO
Marcatori: 45′ Di Stefano (autogol), 3′ st Spaviero, 5′ st Guindani, 24′ st Galtarossa, 35′ st Viola, 43′ st Martino

CREMONESE – Barosi; Bignami, Forni; Massari, Putzolu, Martino; Viola, Guindani (35′ st Poledri), Vitali, Spaviero (17′ st Missaglia), Galtarossa (27′ st Ghidoni). All. Gatti
A disp.: 12. Radaelli; 14. Alghisi, 15. Perrotta, 16. Cella, 18. Fabozzi, 19. Brignoli

PARMA – Rao; Di Stefano, Vecchi; Carniato, Di Maggio (V. Cap.), Santovito; Patacchini, Binini (7′ st Martino), Mastaj (Cap., 34′ st Messina), Dodi (16′ st Seck), Longo. All. Iori
A disp.: 12. Adorni; 13. De Meio, 14. Rallo, 16. Davitti, 17. Garni, 20. Ingegnoso

Arbitro: Sig. Gualtieri di Asti

Assistenti: Sig. Berger di Pinerolo e Sig. Massimino di Cuneo

AmmonitI: Massari e Santovito

Recupero: 0’+0′

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913

INTERVISTA DI GABRIELE MAJO, RESPONSABILE UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE DEL SETTORE GIOVANILE E DELLA SQUADRA FEMMINILE DEL PARMA, A MISTER CRISTIAN IORI DOPO CREMONESE-PARMA 5-1

INGRESSO SQUADRE IN CAMPO E CALCIO D’INIZIO

29′ MASTAJ, SOLO DAVANTI AL PORTIERE, CONCLUDE FUORI

43′ TIRO DI LONGO, PARATO

CREMONESE-PARMA 1-0, 45′ AUTOGOL DI DI STEFANO – FINE PRIMO TEMPO, RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI

RITORNO IN CAMPO PER IL SECONDO TEMPO, CALCIO D’INIZIO DELLA RIPRESA

1′ ST TIRO DI LONGO, PARATO

15′  ST DIAGONALE DI MASTAJ FUORI

22′ ST TIRO DI MARTINO, MIRACOLO DI BAROSI

23′ ST PALO DI MASTAJ

32′ ST CONTROPIEDE CROCIATO

34′ ST DOPPIO PALO DI MARTINO

39′ ST TIRO DI LONGO, PARATO

CREMONESE-PARMA 5-1, 43′ ST GOL DI RAFFAELE MARTINO

CREMONESE-PARMA 5-1 (FINALE) – RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI, FAIR PLAY