SERIE C FEMMINILE, 9^ GIORNATA / PARMA-OLIMPIA FORLI’ 1-4. MISTER BAZZINI: “ROMAGNOLE MERITATAMENTE CAMPIONI D’INVERNO” (VIDEO)

Noceto, 19 Novembre 2017 – Il Parma Rosa esce sconfitto (1-4) dalla sfida al vertice con l’Olimpia Forlì, e anche se le Crociate hanno lottato per 90′, le romagnole hanno confermato, al termine del Girone d’Andata, il loro primato (nessuna sconfitta sino ad ora tra Coppa e Campionato) anche al cospetto della seconda forza del torneo (primo stop, un pari e sette vittorie il bilancio parziale prima della sosta invernale delle ducali). Nella prima mezz’ora il Forlì è assoluto padrone del campo e il portiere-capitano Lusignani deve superarsi per ribatterne le conclusioni: al 12′ è addirittura strepitosa nell’impedire a Franchi di segnare con una doppia parata che sa di miracolo. Al 21′ le ospiti passano in vantaggio con Emiliani lesta ad infilarsi tra i centrali e ad insaccare alle spalle dell’incolpevole Lusignani. Il Parma gioca di rimessa e ci prova con Lombardi il cui potente tiro/cross esce alla destra del portiere. Il pallino del gioco è però stabilmente nei piedi del Forlì che raddoppia, sempre con Emiliani, al 24′ con un’azione fotocopia del vantaggio. Alla prima vera occasione, però, le Crociate accorciano e riaprono la partita: prolungata azione personale di Galvani sulla destra, cross in mezzo dove irrompe Terzoni, ma un difensore sulla linea allontana sui piedi di Lombardi che segna. E’ il 35′ del primo tempo. Nella ripresa il Parma prova a cercare il pareggio, ma al 15′ l’arbitro espelle Fontana per doppia (ravvicinata) ammonizione: in entrambi i casi (il primo cartellino giallo l’ha mostrato al 10′ st) la sanzione è parsa esagerata. Nonostante siano rimaste in dieci le gialloblù – sospinte dalla panchina da Mister Bazzini (fin quando non è stato allontanato) – non demordono e provano con Terzoni e Galvani ad acciuffare il pareggio. Il Forlì si difende con ordine ed è micidiale quando spinge sull’acceleratore: al 28′ Emiliani, da sola in area, spara sulla traversa; è il preludio al gol che arriva, seppur viziato inizialmente da un fallo di mano di Pasquinelli, non punito dal contestato direttore di gara, al 32′ st per merito di Rotondi che in contropiede segna. Al 36′, mentre mister Bazzini azzarda le quattro punte, sia pure in inferiorità numerica, il Forlì chiude definitivamente la partita: Lombardi arriva scomposta su Agatensi e l’arbitro concede il rigore. Dagli undici metri la stessa attaccante fa poker. Al triplice fischio gli applausi sono tutti per le romagnole, che festeggiano in tuffo il titolo d’inverno, ma onore alle giovani crociate autrici, comunque, di uno scorcio di stagione da applausi.

Questa l’analisi del Mister Andrea Bazzini, intervistato al termine dell’incontro da Gabriele Majo, responsabile ufficio stampa e comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913:

Gabriele Majo Andrea Bazzini Parma Olimpia Forlì“E’ stata una partita molto complicata e in più c’è stata l’espulsione di Fontana proprio mentre la stavamo riprendendo, perché eravamo sotto solo di un gol, provvedimento, a mio avviso, eccessivo, per una trattenuta, però ci può stare. Se proprio sconfitta doveva essere, mi vien da dire, meglio con le prime che con le ultime! Le ragazze hanno giocato e lottato fino alla fine e anche in dieci abbiamo provato a rischiare di accettare i duelli personali, e un paio di gol, compreso quello su rigore, sono dei regali nostri, ma ci sta: loro hanno anche più esperienza, più qualità in mezzo al campo ed è una squadra che merita la classifica che ha. Le nostre sono ragazze propositive e positive negli atteggiamenti e anche il fatto di non mollare fa parte delle loro caratteristiche. Io ho anche cercato di forzare la mano per andare in attacco e cercare di rimettere in pista la partita, che poteva finire anche con il 2-1; diciamo che il passivo è un po’ troppo pesante per noi e per quello che si è visto in campo. Con una giocatrice in meno, poi, abbiamo fatto più fatica a mantenere i rapporti tra i vari reparti. Il mio allontanamento dalla panchina? Era una fase concitata della partita: io non ho offeso l’arbitro, non gli ho detto niente altro che abbiamo preso un gol su un fallo di mano di una giocatrice avversaria a metà campo: lui aveva visto, ma ha lasciato proseguire e di lì abbiam preso gol. Poi negli spogliatoi mi ha confermato che purtroppo si era sbagliato, ma ci sta: sbagliamo tutti, quindi va bene così anche se mi spiace di esser stato allontanato. Il nostro bilancio dell’andata? Vale il ragionamento che avevamo fatto poco tempo fa: la nostra classifica è tutta guadagnata e anche meritata e ci fa ben sperare per il futuro: siamo ancora secondi in classifica con un paio di punti sulla terza e quindi ce la giochiamo fino in fondo”.

SERIE C FEMMINILE, 9^ GIORNATA

PARMA-OLIMPIA FORLI’ 1-4, IL TABELLINO

Marcatori: 21′ e 24′ Emiliani, 35′ Lombardi, 32′ st Rotondo, 36′ st Agatensi (rig.)

PARMA – Lusignani; Berni (28′ Terzoni), Fontana; Boselli, Alfieri, Frati; Lombardi, Ngobi, Punzi (38′ st Cagossi), Fontanesi (35′ st Buonocore), Galvani. All. Bazzini
A disposizione: Turzillo; Minari, Casino, Saccani

OLIMPIA FORLI’ – Ciavarro; Ivanova, Petrini; Mordente (16′ st Pasquinelli), Plachesi, Magnani; Albonetti, Galletti (39′ st Galassi), Franchi (10′ st Agatensi), Rotondo (34′ st Tedaldi), Emiliani (38′ st Calli). All. Ghinassi
A disposizionne: Lorenzotti; Omicini

Arbitro: Sig. Landi di Parma

Espulsa: Fontana al 15′ st per doppia ammonizione

Allontanato dalla panchina Mister Andrea Bazzini per proteste al 40′ st

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913

INTERVISTA DI GABRIELE MAJO, RESPONSABILE UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE DEL SETTORE GIOVANILE E DELLA SQUADRA FEMMINILE DEL PARMA CALCIO 1913 A MISTER ANDREA BAZZINI

INGRESSO SQUADRE IN CAMPO E CALCIO D’INIZIO

PARMA-OLIMPIA FORLI’ 1-2, 35′ GOL DI ALICE LOMBARDI

PARMA-OLIMPIA FORLI’ 1-2, PARZIALE FINE PRIMO TEMPO. RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI

RITORNO IN CAMPO PER IL SECONDO TEMPO, CALCIO D’INIZIO DELLA RIPRESA

PARMA-OLIMPIA FORLI’ 1-4 FINALE. ROMAGNOLE FESTEGGIANO IN TUFFO IL TITOLO DI CAMPIONI D’INVERNO

LA FOTOGALLERY

Scatti di Alberto Porti