STORIA CROCIATA – 2002, PARMA-BOLOGNA 2-1: UNA MERAVIGLIA DI GEDEONE, CON I GOL SPECIALI DI SUKUR E CANNAVARO

Carmignani2002Parma, 11 Luglio 2002Allo stadio Ennio Tardini, domani, andrà in scena il ‘Derby dell’Emilia’ tra Parma Calcio e Bologna per la 32^ Giornata della Serie A Tim 2019/2020 (ore 19:30).

E’ una sfida che nacque in Serie C1 soltanto nel 1983, proprio sul nostro campo, e che proseguì, già dalla successiva stagione fino a oggi senza lassi temporali di vuoto troppo lunghi.

Di questo capitolo della Storia Crociata, nell’odierna vigilia, apriamo quel paragrafo dei confronti disputati sul nostro terreno di gioco che risale a diciotto anni fa.

Nell’anticipo di sabato 26 gennaio 2002, la nostra squadra, affidata da un mese a mister Pietro Gedeone Carmignani, dopo l’esonero di Daniel Passerella, che a sua volta era subentrato al dimissionario Renzo Ulivieri, seppe contrastare e sconfiggere (2-1) un avversario allora sorprendente, il Bologna allenato da Francesco Guidolin.Cannavaro2002

Il Gede, anche questa volta, aveva la missione di traghettarla verso una tranquilla salvezza.

Non solo ci riuscì, come accadde tre anni dopo, tra l’altro nell’epico spareggio proprio con il club felsineo, ma conquistò pure la terza Coppa Italia del Parma, l’ottavo trofeo che vantiamo nel nostro palmares, l’ultimo che abbiamo alzato al cielo.

Quel ”Derby dell’Emilia’ vinto in una fredda notte dell’inverno parmigiano fu un determinante passaggio di questo percorso storico.

Oltretutto fu caratterizzato da due gol statisticamente significativi.

Fabio Cannavaro, al 6′, ci portò in vantaggio (1-0). Segnando di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, grazie a una deviazione di stinco del difensore ospite Carlo Nervo. Fu la sua ultima rete da Crociato.

ParmaBologna2002SukurHakan Sukur, che era appena stato acquistato dall’Inter, alla sua seconda gara (la prima da titolare) con la nostra maglia, al 16′ raddoppiò (2-0). Fu la sua prima marcatura a nostro favore.

L’attaccante turco spiazzò il portiere rossoblu Gianluca Pagliuca di sinistro di piatto sfruttando un altro corner ed esultò sotto alla Curva Nord togliendosi la casacca gialloblu..

Il Bologna accorciò le distanze al 53′ con il centrocampista Fabio Pecchia, che approfittò di una corta respinta in tuffo di Sebastien Frey su un’insidiosa incornata del centravanti argentino Julio Ricardo Cruz, El Jiardinero .SebastienFrey2002

Frey, poi, difese il risultato bloccando i pericolosi tentativi di Francesco Della Rocca al 79′ e, in pieno recupero, di Matteo Brighi.

Nella slide: Sukur esplode di gioia sotto alla Nord per il suo primo gol con il Parma. Nelle immagini: Carmignani dà disposizioni dalla panchina; Cannavaro esulta; Sukur si toglie la maglia appena dopo la sua rete per festeggiare; Frey dalla parte opposta sprigiona la sua soddisfazione. Qui sotto: il tifo della Curva Nord.

ParmaBologna2002Tifo