Crociati

STORIA CROCIATA – A VERONA LA PRIMA VITTORIA SUL CHIEVO FU UN POKER PRIMAVERILE

ChievoParma2003Mutu2Parma, 26 Aprile 2019 – La pagina nel paragrafo della secolare storia Crociata sulle partite di campionato in trasferta a Verona contro il Chievo, tutte disputate in Serie A, che rileggiamo preparandoci al nuovo episodio che scriveremo domenica prossima, 28 aprile, per la 34^ giornata del massimo campionato odierno (fischio di inizio: ore 15) è quello che racconta la nostra prima vittoria.

La conquistammo alla seconda occasione, domenica 16 marzo 2003, calando un indiscutibile poker sul prato dello stadio Marcantonio Bemtegodi.

La nostra strada verso il successo fu spianata già al 6’ da una magistrale punizione trasformata dal limite dell’area da Adrian Mutu.

Il piede destro dell’attaccante rumeno, con una beffarda traiettoria, destinò il pallone nell’angolo basso alla sinistra del portiere Cristiano Lupatelli (0-1).

ChievoParma2003MutuAl 54raddoppiò Hidetoshi Nakata, il quale nel finale del primo tempo con un tiro all’incrocio dei pali si rese pericoloso costringendo l’estremo clivense a deviare la sfera a contatto con la traversa e all’inizio della ripresa costrinse il difensore Salvatore Lanna a un fallaccio da dietro che gli costò l’espulsione.

Il fantasista giapponese segnò il gol dello 0-2 con una conclusione in diagonale, concretizzando una velocissima azione in contropiede della nostra squadra sviluppatasi dalla zona sinistra del campo.

Il colpo del ko fu sferrato al 66′ con un’altra ripartenza, innescata sempre dalla fascia mancina e con uno svolgimento praticamente identico alla precedente.

Il finalizzatore fu Capitan Sabri Lamouchi, il quale appoggiò in rete la palla dalla stessa posizione di Nakata.

Il centrocampista francese fu servito da un passaggio del bomber brasiliano Adriano, protagonista assoluto di quella iniziativa di gioco (0-3).

Prima di apporre il sigillo dello 0-4, il Parma fece in tempo a ritrovarsi anch’esso in dieci uomini a causa dell’espulsione di Mutu, a cui l’arbitro Cosimo Bolognino della sezione di Milano affibbiò il secondo cartellino giallo per un brutto intervento su Simone Perrotta.ChievoParma2003Nakata2

Il suggello fu marchiato, al 91′, dal giovane centravanti Alberto Gilardino, subentrato un minuto prima ad Adriano.

Per lui, davanti alla porta, fu semplice raccogliere di destro l’assist che dal fondo gli elargì Simone Barone e centrare il bersaglio.

Nelle immagini: Nakata e Mutu festeggiati dai compagni dopo i loro gol e in azione affiancati da Luciano del Chievo Verona. Qui sotto: i tifosi Crociati al Bentegodi.

 

ChievoParma2003Tifo