UNDER 15, 3^ GIORNATA: LAZIO-PARMA 2-3, CROCIATINI SEMPRE CAPO-CLASSIFICA A PUNTEGGIO PIENO – VIDEO GOL E INTERVISTA A MISTER SALTORI E A BANDAOGO E TURRA’

under 15 lazio parma x gdpRoma, 24 Settembre 2018 – C’è qualcosa di eroico nella impresa di ieri, domenica 23 Settembre 2018, dei cuccioli Crociati Under 15 che sono riusciti, all’ultimo sospiro, ad espugnare il difficile  e caldo in tutti i sensi campo in sintetico M. Melli di Roma (2-3), dove poco prima i compagni più grandi dell’Under 16, avevano, invece, dovuto cedere (4-3) al termine degli emozionanti istanti di recupero conditi da una rete per parte nel giro di una trentina di secondi. C’è qualcosa di eroico perché non è facile, alla loro tenera età, riuscire a restare sul pezzo e a dare tutto, ma proprio tutto, e anche di più, dopo essersi alzati alla mattina verso le 5, per prendere un Freccia Rossa alle 6.54 verso la Capitale con l’arrivo a Roma Termini con una decina di minuti di ritardo rispetto al tabellare 10.10, e poi attendere lunghe ore fino al fischio d’inizio delle ore 16. L’attesa al Park Hotel Mancini, sede di tanti ritiri della Prima Squadra, anche in tempi non sempre felici, il pranzo negli stessi tavoli di quella struttura specializzata ad ospitare squadre, l’arrivo al Centro Sportivo Melli, una sorta di porto di mare che sforna gare a ritmo incalzante e continuo (al fischio finale dei nostri subito dentro la Lazio Femminile per una larga vittoria nel Derby con Roma XIV 5-0) e poi, finalmente!, dopo aver sostenuto dalla tribuna i compagni Under 16 o durante la fase di riscaldamento in un campetto adiacente il principale, arriva la partita. L’approccio, forse proprio anche per queste non abituali difficoltà, ma che contribuiscono al processo di formazione e crescita, non è stato dei migliori, ma dalla caparbietà del solito Ribaudo – che non a caso mercoledì 26, assieme a Capitan Torri, Saponara (ieri ancora indisponibile per limiti di età, pur avendo viaggiato con la comitiva gialloblù per essere parte integrante del gruppo) e Foresta parteciperà alla Selezione Nord della Nazionale Under 15, ennesimo attestato di un inizio di stagione da incorniciare, dopo il 4° posto al Memorial Scirea, con collezionati “scalpi” importanti, e l’attuale consolidata prima posizione di classifica, dopo tre giornate a punteggio pieno, a fianco di squadroni come Juventus e Fiorentina – arriva il gol al 36′, cioè nel pieno del recupero del primo tempo, da una situazione di calcio d’angolo: su una seconda palla il numero 7 ex Palermo scaglia un sinistro di collo esterno, non respinto da Sternini, che sulla deviazione del portiere si infila all’angolino basso. Ma, come accaduto negli stessi minuti della gara degli Under 16, appena si ritorna a centrocampo, neanche il tempo di festeggiare ed ecco l’1-1, siglato proprio dal fresco ex Stefano Amadei (uno dei migliori prodotti del vivaio gialloblù passato in biancazzurro in estate, abbracciato affettuosamente a principio e fine gara da staff e compagni) su distrazione centrale e mancata chiusura a primo tempo già finito. Negli spogliatoi, dunque, le due contendenti tornano in parità. I Crociatini rientrano per la ripresa con tutt’altro piglio, tenendo testa alla quotata Lazio, subendo poco e niente, praticamente due tiri in porta, ed è notevole soprattutto la risposta data dai calciatori entrati dalla panchina. Al 7′ st Ribaudo – da ispiratore è bravo come finalizzatore – con una sublime giocata a centrocampo, riesce a imbucare in profondità Castaldo che rientra e mette una bellissima palla dietro per il gol piazzato di Thomas Bio. Il pareggio laziale (21′ st) arriva quasi per caso: viene lasciato troppo spazio al centravanti di casa Milani che può girarsi indisturbato e piazzare la palla di potenza alle spalle di Iselle. Nell’ultimo minuto di gioco, quando la partita sembrava ormai indirizzata sul pareggio, ancora Ribaudo sale sugli scudi e decide la partita: grande la pressione di Leoni che recupera un pallone e lo serve al siciliano che salta il primo avversario e all’ultimo minuto deposita in rete realizzando così il quarto gol personale in tre partite di campionato, undici in totale considerando anche i vari salvatore ribaudo gol lazio parma 2 3 under 15tornei, per l’impressionante media di un gol ogni 52 minuti, praticamente più di uno a partita. Da rimarcare anche la grande prestazione del romano Mattia Perez che ha giocato in casa, dimostrando grande personalità e temperanza difensiva, magari facendo nascere pure qualche rimpianto negli estimatori per il suo passaggio estivo ai Crociati. Una menzione speciale anche per Marco Leoni che, dopo un mese di stop, è rientrato alla grande e nel secondo tempo ha dato quel qualcosa in più, dimostrandosi un ottimo rinforzo della rosa, sia a livello fisico che tattico e caratteriale: molto importante, ad esempio, la sua corsa e la pressione sul gol decisivo. Il Parma Under 15, dunque, dopo la faticosa trasferta romana, riesce a mantenersi al primo posto, a punteggio pieno (9 punti in tre gare), sempre giocando bene. Quella di ieri è stata una prova di grande carattere perché la squadra ha saputo reagire alla grande dopo un primo tempo mal giocato: nel finale ci ha creduto fino all’ultimo, riuscendo a strappare una importante e fondamentale vittoria.

Interviste del dopo partita: Gabriele Majo, responsabile ufficio stampa e comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913, ha intervistato Mister Michele Saltori e i determinati subentrati Fadyi Adams Bandaogo e Antonio Turrà.

michele saltori dopo lazio parmaMISTER MICHELE SALTORI: “Per via delle condizioni di viaggio legate alla lunga trasferta, questa partita era difficilissima ed era impensabile pensare di venire qui per fare una prestazione di alto livello: dal punto di vista del gioco eravamo un po’ imballati mentalmente più che fisicamente. Abbiamo sofferto anche il gran caldo. Loro sono  una buona squadra: siamo passati in vantaggio, ma ingenuamente dopo 30 secondi abbiamo subito il gol del pareggio a 10 secondi dalla fine del primo tempo. Io ho richiamato all’attenzione i ragazzi dopo l’esultanza, perché nel calcio bisogna lavorare su ogni minimo dettaglio, devi rimanere sul pezzo sempre fino alla fine, e poi ne parli dopo, o commenti, esulti o piangi: bisogna sempre lottare, dal primo all’ultimo minuto, che tu sia in vantaggio, o che stai pareggiando o perdendo: la nostra mentalità deve essere quella di lottare sempre, ogni minuto, ogni pallone, ogni centimetro. Oggi abbiamo preso gol, ma poi siamo riusciti a tornare in vantaggio, poi abbiamo preso un altro gol ingenuo, perché in pratica ce lo siamo fatti noi, perché abbiamo fatto molto male su una palla aperta, non siamo scalati in avanti, ma abbiamo lasciato spazio e preso gol. Sembrava impensabile, perché era difficile ribaltarla ancora, ma grazie anche ai cambi – perché oggi i ragazzi sono entrati molto bene, mi riferisco a Tuttà, ma un po’ a tutti – siamo riusciti a fare il 2-3 con Ribaudo. Penso che oggi più di così non si poteva chiedere a questa squadra: sono veramente contento per loro, per la società e speriamo di continuare così… La classifica? La dobbiamo guardare più avanti: adesso noi dobbiamo cercare di giocare partita per partita, noi dobbiamo fare il nostro, fare le nostre partite domenica per domenica, perché non bisogna lasciare niente al caso. La nostra mentalità deve essere questa: la classifica non la guardiamo e andiamo avanti: pedaliamo a testa bassa, lavorando per migliorare giorno dopo giorno. Non solo sul nostro gruppo la Società ha fatto un grandissimo lavoro: siamo migliorati in tutte le annate, abbiamo preso dei giocatori importanti, regionali e non: non è mai facile, soprattutto all’inizio, amalgamare un gruppo nuovo, come questo o tutti gli altri della Agonistica: è difficile, è un percorso lungo, ci vorranno degli anni, non dei mesi… Bisogna aver pazienza, essere positivi, nelle gioie e nelle sconfitte: solo col lavoro a testa bassa una Società di grande prestigio come il Parma tornerà ad esserlo, come già sta facendo, perché ripeto, la Società ha fatto davvero un lavoro importante quest’anno. Aver rivisto Stefano Amadei? Da una parte è stato piacevole, perché appena ci ha visti ci ha abbracciati: penso che il suo ricordo nei nostri confronti sia molto positivo, come il nostro nei suoi. Da una parte sono contento per lui che ha fatto il primo gol contro di noi, nel suo campionato, perché comunque è un bravissimo giocatore, un bravo ragazzo che crescerà sicuramente; chiaramente per la squadra non sono contento che abbiamo preso gol, però se proprio qualcuno doveva farcelo, era giusto che ce lo facesse proprio Stefano, perché se lo merita. Il Parma ha pescato alcuni Dilettanti dal Lazio, come Artistico dell’Under 17, e i nostri Castaldo, Di Marcello e Perez? Il livello dilettantistico qua, nel Lazio, è molto alto: i giocatori che abbiamo preso sono quasi pronti per un Campionato Nazionale. Ci vuole del tempo anche per loro: dobbiamo farli crescere gradualmente, senza fargli bruciare le tappe o pretendere troppo: con calma cresceranno sicuramente. Tutti i giocatori che abbiamo pescato nel Lazio sono di grande spessore, soprattutto a livello di personalità.”

Fadyi BandaogoADAMS FADIYL BANDAOGO: “Avevamo iniziato non troppo bene, però ci siamo ripresi nel secondo tempo con i cambi. Siamo entrati con la mentalità giusta, perché volevamo vincerla questa partita. Non ci bastava un pareggio. Io sono arrivato al Parma cinque anni fa, quando ancora andavo alle elementari, un anno prima del fallimento: potrei definire questa la mia seconda famiglia, visto che ci ho vissuto e passato dei momenti felici e tristi”.

ANTONIO TURRA’: “Il merito di questa vittoria è di tutta la squadra, anche di chi non ha giocato questa partita, perché comunque la trasferta l’abbiamo fatta tutti. Si trattava di una delle partite più difficili della stagione: siamo molto felici di questa vittoria, anche noi che siamo subentrati. antonio turrà Lazio ParmaPersonalmente ho cercato di correre tanto e di aiutare la squadra negli ultimi minuti. Nella prima parte della gara non è che abbiamo tanto sofferto, però ci siamo un po’ arrabbiati per aver preso subito gol dopo il nostro vantaggio. Mancavano appena 30” alla fine e quindi credevamo fosse ormai finita… E lì è un po’ cambiato anche il nostro secondo tempo: anche il secondo gol che abbiamo preso è stato un errore nostro, ci siamo arrabbiati di nuovo, e poi siamo riusciti a portarla a casa. Io sono arrivato al Parma solo l’anno scorso. però lo sento anch’io come ‘Fado’, la mia seconda famiglia, e ha contribuito a questo mio pensiero il Torneo Pecci della Pasqua dell’anno scorso, che ci ha dato una spinta in più anche per questo campionato”.

IL TABELLINO

LAZIO-PARMA 2-3 – CAMPIONATO NAZIONALE SERIE A E B “UNDER 15” – 3^ GIORNATA DI ANDATA
Marcatori: 
36′ e 34′ st Ribaudo, 36′ Amadei, 7′ st Bio, 21′ st Milani

LAZIO – Sternini; Bedini (Cap.), Nannini; Perazzolo, Quaresima, Mancini (V. Cap.); Amadei (20′ st Serafini), Rossi (12′ st Nori), Milani (26′ st Napolitano), Marafini, Legnante (26′ st Carboni). All. Luzardi
A disposizione: 12. Morsa; 13. Vecchi, 14. Nuccorini, 15. Minelli, 17. Botticelli

PARMA – Iselle; Brunani (25′ st Bandaogo), Gandelli (31′ st Vona); Di Marcello (25′ st Ubaldi), Perez (V. Cap), Torri (Cap.); Ribaudo, Foresta (10′ Orsi, 25′ st Leoni), Castaldo, Bio, Cavalca (25′ st Turrà). All. Saltori
A disposizione: 12. Piga; 14. Bertolotti

Arbitro: Sig. Angiolo Santo di Ostia

Assistenti: Sig. Ceraolo di Rieti e Cagiola di Roma

Ammoniti: Brunani, Leoni, Bio

Recupero: 1’+3′

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTI I VOLTI DEI CALCIATORI IN ROSA NEGLI UNDER 15 DEL PARMA 2018-19

Foto di Alessandro Filoramo (Wire Studio) 

FILORAMO WIRE STUDIO

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913

INTERVISTE DEL DOPO PARTITA

di Gabriele Majo, Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913

MISTER MICHELE SALTORI

ADAMS FADIYL BANDAOGO E ANTONIO TURRA’ 

VIDEO CRONACA DI UNA GIORNATA DAVVERO SPECIALE

ORE 10.24, L’ARRIVO ALLA STAZIONE DI ROMA TERMINI

PRONTI PER L’INGRESSO IN CAMPO E ABBRACCI PER IL FRESCO EX STEFANO AMADEI

INGRESSO SQUADRE IN CAMPO E CALCIO D’INIZIO

LAZIO-PARMA 0-1, 36′ GOL DI SALVATORE RIBAUDO

LAZIO-PARMA 1-1, 37′ GOL DI STEFANO AMADEI (ESULTANZA)

LAZIO-PARMA 1-1 (PARZIALE FINE PRIMO TEMPO) – DUPLICE FISCHIO, RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI

RITORNO IN CAMPO PER IL SECONDO TEMPO, CALCIO D’INIZIO DELLA RIPRESA

LAZIO-PARMA 1-2, 7′ ST GOL DI THOMAS BIO

LAZIO-PARMA 2-3, 34′ ST GOL DI SALVATORE RIBAUDO

salvatore ribaudo gol lazio parma 2 3 under 15

LAZIO-PARMA 2-3, 34′ ST GOL DI SALVATORE RIBAUDO (ESULTANZA)

LAZIO-PARMA 2-3 (FINALE) – TRIPLICE FISCHIO, ESULTANZA E FAIR PLAY, RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI