Parma, 15 Ottobre 2020La Storia Crociata delle trasferte di campionato a Udine, in prossimità dell’imminente, programmata per domenica 18 ottobre (fischio di inizio: ore 18), quarta giornata della Serie A Tim 2020/2021, ci racconta la nostra prima vittoria nella massima categoria conquistata sul suolo friulano.

A suggellarla fu un capolavoro di Alessandro Melli, una delle Bandiere del nostro club.

Sandrino risolse la gara al 17′, con una perla tecnica che rimane classificata tra le migliori nel catalogo della sua carriera.

L’attaccante parmigiano, particolarmente ispirato, entrò nella zona mancina dell’area avversaria con il pallone tra i piedi.

Frastornò la difesa bianconera con una sequenza di finte, fino ad aprirsi un varco, che gli consentì di tirare di destro a giro mirando all’incrocio alla sinistra del portiere Graziano Battistini.

La palla si infilò in rete a fil di palo (0-1).

Il risultato non mutò sino al triplice fischio dell’arbitro Angelo Amendolia di Messina.

I tentativi della punta udinese Marco Branca non impensierirono nel primo tempo il nostro estremo Luca Bucci, il quale li neutralizzò con tranquillità.

Poco più impegnativo per il nostro estremo fu, all’ultimo minuto di gioco, un tiro centrale del centrocampista Francesco Statuto. Bucci lo sventò, senza troppa fatica, deviando sopra alla traversa

Massimo Crippa, che a pochi istanti dal termine fu espulso per somma di ammonizioni, nel secondo tempo ebbe un paio di occasioni per raddoppiare.

La prima la sprecò alla ricerca di un improbabile pallonetto, mentre sulla seconda Battistini si superò deviando in calcio d’angolo.

Era domenica 29 agosto 1993.

Era la prima giornata di un campionato che il Parma chiuse al quinto posto, mentre in Europa concluse la stagione bissando la finale di Coppa delle Coppe con un esito che, però, non fu felice come il precedente (nel maggio 1993 alzò al cielo il trofeo, un anno dopo lo perse sfortunatamente).

Nella slide: una fase della partita con Capitan Lorenzo Minotti, Crippa, Tomas Brolin, Antonio Benarrivo e Nestor Sensini, il quale ancora giocava tra le fila dell’Udinese (arrivò a Parma dopo qualche mese, nel calciomercato autunnale, per sostituire l’infortunato Georges Grun). Qui sotto: il tifo Crociato allo stadio Friuli il 29 agosto 1993.