Parma, 29 Gennaio 2021 – Nella Storia Crociata é capitato che in partite di campionato si siano ottenuti risultati positivi allo stadio San Paolo di Napoli, da poco ribattezzato stadio Diego Armando Maradona.

Addirittura espugnandolo cinque volte, di cui quattro negli Anni Duemila.

La più recente occasione è datata sabato 14 dicembre 2019, quando vincemmo con il risultato di 1-2.

Il medesimo esito lo realizzammo pure dieci anni fa, sabato 15 ottobre 2011. Era un altro anticipo notturno.

Le emozioni di quella sera partenopea le riviviamo oggi, in attesa del prossimo Napoli-Parma, in programma domenica 31 gennaio (ore 18) per la 20^ Giornata di Serie A Tiim 2020/2021.

La loro trama si sviluppò tutta nel secondo tempo. Vide come principali protagonisti i nostri giocatori che agivano lungo la sequenza di sinistra, Massimo Gobbi e Francesco Modesto.

Passammo in vantaggio al 57′ con un gol di Gobbi, il quale seppe incastonare alle spalle del portiere Morgan De Sanctis il favoloso assist di tacco che gli confezionò Sergio Floccari.

Il nostro numero 18 entrò in area dialogando con il nostro attaccante e concluse sottomisura (0-1).

Fu deliziato da un meraviglioso passaggio di tacco anche il momentaneo pareggio dei padroni di casa al 72′.

La magia fu impacchettata da Ezequiel Iván Lavezzi. Il centravanti argentino, con questo lampo di genio, liberò in un corridoio verticale verso la nostra porta il collega di reparto Giuseppe Mascara, appena subentrato al difensore Salvatore Aronica. Mascara non esitò a segnare (1-1).

Il Napoli sembrava poter far propria l’intera posta in palio, sostenuto dall’incessante calore dei propri tifosi.

La squadra azzurra e tutto lo stadio furono atterriti in dirittura d’arrivo. Li condannò, a pochi istanti dal fischio finale (82′) dell’arbitro Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo, un micidiale contropiede del Parma.

Lo innescò Francesco Valiani, entrato a sostituire Jonathan Biabiany. Il Valia aprì sulla destra per Sebastian Giovinco.

Il talento della Formica Atomica indirizzò un invitante traversone al centro dell’area piccola, dove per Francesco Ciccio Modesto fu semplice siglare in scivolata (1-2).

Il Napoli, che aveva l’opportunità di raggiungere, seppur momentaneamente, il primo posto in classifica, tentò il tutto per tutto nelle concitate fasi finali (furono concessi quattro minuti di recupero), ma non riuscì a ribaltare la situazione.

Il nostro portiere Antonio Mirante fece una bella parata su un pericoloso tentativo di testa di Christian Maggio. La punta uruguaiana El Matador Edinson Cavani nell’azione successiva colpì un palo a botta sicura.

Era la settima giornata della Serie A 2011/2012. Per il Parma fu la prima vittoria in trasferta in quel campionato.

Nella slide: la gioia di Gobbi, insieme a Floccari, dopo il gol del vantaggio. Nelle foto: Gobbi ha appena trafitto De Sanctis; il Parma festeggia la sua prima rete; Giovinco in azione controllato dal capitano del Napoli Paolo Cannavaro; Modesto impazzisce di felicità dopo aver raddoppiato; mister Franco Colomba gioisce al triplice fischio finale; Mirante guida la nostra difesa; l’esultanza finale sotto al Settore Ospiti del San Paolo, guidati da Capitan Alessandro Lucarelli. Qui sotto: i tifosi Crociati giunti a Napoli per sostenere il Parma..