Verona, 15 febbraio 2021 – Al termine del match tra Hellas Verona e Parma, ecco il commento di Mister D’Aversa:

“Analizzando la partita, siamo partiti anche bene passando in vantaggio e interpretando bene la gara dal punto di vista dell’atteggiamento. Sul primo gol ci siamo fatti gol da soli; ma subito prima abbiamo subito tre o quattro cross, quando si passa in vantaggio sotto l’aspetto mentale bisogna avere qualcosa in più e non subire immediatamente la squadra avversaria. Questo è un aspetto psicologico che molto probabilmente dipende dalla posizione di classifica, dal fatto che dopo una serie di partite dove non c’è il risultato positivo si perde un po’ di autostima, si commettono errori semplici di passaggio, per paura, e questo non ce lo possiamo permettere. Quando si va in campo bisogna cercare di portare un risultato a casa a tutti i costi, al di là delle qualità del Verona che conosciamo, loro sono bravi a giocare sull’uomo, ad essere aggressivi, nei duelli personali; ma siamo noi la penultima in classifica, siamo noi a dover dare qualche “tranvata” come ha fatto il Verona. Questo aspetto rispetto al passato lo abbiamo perso e va ritrovato il più velocemente possibile”

“In questo momento dobbiamo affrontare ogni partita come fosse una finale, al di là della classifica. Siamo indietro ma quel che mi preoccupa sono i numeri, facciamo fatica a fare gol ma il riferimento non è al reparto offensivo; concediamo troppo facilmente gol all’avversario e anche qui idem è una questione di atteggiamento di squadra. I numeri sono emblematici, se non miglioriamo questo aspetto difficilmente il prossimo anno giochiamo in Serie A”

Sapevamo che sotto l’aspetto fisico potevamo avere qualche difficoltà, sotto quello mentale non c’è più tempo, dobbiamo fare sì che si ritrovino quelle caratteristiche che hanno contraddistinto il Parma in questi anni e che lo hanno portato a fare risultati importanti. In questo momento ai ragazzi non posso rimproverare nulla sotto il punto di vista dell’impegno, ma tra il fare le cose e farle con determinazione cambia molto e la differenza ti porta a fare risultato. Quello che bisogna migliorare nell’immediato è l’interpretazione nel fare le cose, con determinazione”

“Siamo passati in vantaggio eppure commettevamo degli errori tecnici di passaggio elementari, molto probabilmente dovuti al momento, ma se questo aspetto non lo miglioriamo difficilmente riusciremo a fare risultato. Bisogna andare in campo in maniera serena, dove per serena si intende il non commettere errori tecnici soprattutto quando incontri una squadra come il Verona forte a venirti ad aggredire in avanti; questi ragazzi tecnicamente sono bravi, tutto questo è frutto di come si sta vivendo la partita. Il problema in attacco? Abbiamo affrontato la partita con Cornelius che non avrebbe dovuto giocare, quindi con un minutaggio limitato; abbiamo un ragazzo come Zirkzee che è arrivato da un campionato diverso e non conosce la lingua così come il campionato italiano. Le difficoltà ci sono ma non dipendono dal singolo, dipendono da una mentalità di squadra, come i gol concessi: bisogna migliorare in entrambi gli aspetti