Torino, 21 aprile 2021 – Al termine del match, il commento di Gaston Brugman:

“C’è tanto rammarico per quel gol del pareggio subito a pochi minuti dalla fine del primo tempo, perchè per quello che avevamo fatto fino a quel momento iniziare il secondo tempo è stato più difficile. La prestazione c’è sempre stata, ma purtroppo non basta. Dobbiamo continuare a dare il massimo perchè la matematica ci tiene ancora in gioco e dobbiamo ancora lottare. La punizione? Lavoro tanto in settimana anche su quest’aspetto, avevo calciato bene ieri in allenamento, anche oggi nel riscaldamento, ed è andata bene. Credo che sia il sogno di tutti i bambini quello di segnare alla Juventus. In panchina c’era il maestro delle punizioni, Andrea Pirlo, ho visto molti suoi video. È una maniera di calciare diversa, lo provo molto in settimana”.