Collecchio, 28 Giugno 2021 – Per la prima volta nella storia del Parma Femminile una calciatrice Crociata vestirà la maglia Azzurra: si tratta della promettente centrocampista offensiva classe 2006 Marta Sicuri (Parma, 21.08.2006) che è stata inserita nella lista delle convocate dell’Italia Under 15 Femminile per uno stage, che si terrà a Tirrenia (PI) dall’8 al 12 Luglio 2021, nel quadro del Programma “Calcio+15”. Marta Sicuri, nel Parma Femminile, ha bruciato le tappe, se si considera che nell’ultima stagione, sotto età, si è fatta valere nella formazione Under 17: la sua prima volta in gialloblù, dopo i primi calci nelle miste a Mezzani, fu Domenica 3 Febbraio 2019 al Torneo del Trincerone (La Spezia), quando trascinò con la sua classe, i suoi assist e i suoi gol, le compagne dell’Under 12 fino alla finale della competizione, poi persa solo ai calci di rigore (4-5) con le padrone di casa dello Spezia dopo l’1-1 nei tempi regolamentari. La sua chiamata in Nazionale è motivo di grande soddisfazione ed orgoglio per l’intero vivaio del Parma Femminile, coordinato da Federico Pangrazi: un segno dell’ottimo lavoro di costruzione dal basso del movimento femminile, che dona questo primo graditissimo frutto estivo, alla fine di due stagioni comunque molto difficili per le tante limitazioni per il contenimento della Pandemia Covid 19. Tuttavia, dopo un lungo stop, i Settore Giovanile Scolastico della F.I.G.C. ha riavviato le attività e gli Stage dedicati al Programma “Calcio+15” che coinvolge in particolare la categoria Under 15 Femminile. La progettualità sviluppata in condivisione con il Club Italia è volta ad incrementare il livello tecnico e formativo della categoria Under 15 Femminile: dopo i Raduni delle Selezioni Territoriali avviati a livello territoriale nel periodo Maggio-Giugno (Marta Sicuri aveva partecipato a quelle della Regione Emilia Romagna assieme alle compagne Nicole Cresti e Noemi Ianelli), nel mese di Luglio vengono organizzati due Stage Nazionali “Calcio+15” dedicati all’attività femminile giovanile che ospiteranno ciascuno 22 giovani calciatrici selezionate durante i precedenti summenzionati raduni e durante l’attività realizzata nell’ambito dell’Evolution Programme. Oltre alle significative testimonianze ed ai consigli di calciatrici e tecnici che svolgono da anni la loro attività nell’ambito del calcio femminile, verranno organizzate attività di tipo tecnico-tattico, grazie alla collaborazione con i tecnici delle nazionali giovanili femminili; di indagine fisica e tecnica, attraverso test specifici; di informazione, attraverso interventi di esperti nel campo della psicologia, della medicina e dell’alimentazione e del regolamento di gioco. Considerato il periodo di emergenza epidemiologia e contenimento della pandemia, l’attività avverrà in sicurezza con frequenti test antigenici per l’individuazione del Sars-Cov-2 e verrà contingentata e ci saranno delle limitazioni a cui comunque saranno trovate soluzioni adeguate per realizzare nel migliore dei modi l’attività e far vivere al meglio alle ragazze un’esperienza che è sempre risultata di grande rilievo nel percorso di crescita delle giovani calciatrici.