Parma, 17 Settembre 2021 – La Cremonese allo stadio Ennio Tardini, nel mese di settembre per una partita di campionato.

Le emozioni della Storia Crociata, che riviviamo alla vigilia di una nuova sfida con i grigiorossi sul nostro campo (domenica 19 settembre, ore 20:30, per la 4^ Giornata di Serie B), corrono inevitabilmente al 1994.

I ricordi volano al pomeriggio di domenica 4 settembre 1994, quando Fernando Couto, segnò il suo primo gol con il Parma nel giorno in cui per la prima volta ne indossava la Maglia.

Accadde, tra l’altro, sotto la Curva Nord, di cui ben presto divenne uno degli idoli.

Quel giorno regolammo la squadra lombarda con il classico risultato di 2-0

Al difensore centrale portoghese bastarono pochi minuti. Si ambientò subito nel calcio italiano e nel sistema di gioco di mister Nevio Scala.

Colpì al 20′, con una girata di testa in tuffo su un’imbeccata di Gianfranco Zola dalla destra su calcio piazzato (1-0)..

Il nostro numero 10, dopo l’assist perfetto per il compagno, raddoppiò nel secondo tempo.

Lo fece, al 60′, con una delle sue perle tecniche.

In area ubriacò la retroguardia ospite. Controllò di destro il pallone, fece una finta e insaccò di sinistro con un tiro che miscelava classe e potenza (2-0).

Era la prima giornata del campionato di Serie A 1994/1995, che il Parma concluse al secondo posto in coabitazione con la Lazio, in una stagione in cui alzò al cielo la sua prima Coppa Uefa, battendo in finale la Juventus.

Nella slide: Couto nel giorno del suo debutto con gol. Qui sotto: il tifo Crociato in Parma-Cremonese del 4 settembre 1994.