Ferrara, 2 ottobre 2021 – Al termine del match, il commento dalla Mixed Zone dello Stadio Mazza di Gennaro Tutino.

“C’è delusione, c’è rabbia. Abbiamo dato una seconda vita alla Spal, che in quel momento dal punto di vista sportivo era “morta”. C’è tanta delusione, ma la colpa è nostra: in una partita ormai chiusa abbiamo concesso due reti nel finale. È brutto perchè non riusciamo a portare a casa quel che meritiamo per come lavoriamo e ci impegnamo durante la settimana. Ora c’è la sosta, dobbiamo lavorare di più perchè evidentemente quello che stiamo facendo ora non basta. Dobbiamo stare zitti, pedalare e lavorare, questo è l’unico modo che conosco per uscire dalla situazione”

“L’esperienza ora anche i più giovani ce l’hanno, ci è già successo a Frosinone di prendere gol al 94′, e ci è ricapitato oggi: non deve accadere più, è una questione di attenzione, di saper soffrire. In questo campionato fino al 95′ devi rimanere concentrato. I valori delle squadre sono bilanciati, in B chiunque può battere chiunque. Bisogna rimanere sempre concentrati, siamo giovani ma non possiamo più regalare tre punti in questo modo. Quelli di oggi erano tre punti fondamentali. Ora dobbiamo darci una svegliata, è la seconda volta che ci capita e non deve risuccedere più