Parma, 4 Dicembre 2021 – Il ricordo piacevole di una partita di Serie B allo stadio Cino e Lillo Del Duca di Ascoli Piceno é molto recente.

Si va a ritroso soltanto di tre anni nella nostra linea del tempo.

Ci si ferma a una primaverile serata infrasettimanale (mercoledì 18 aprile 2018).

Bastò, per vincere, una delle reti da fuoriclasse di Emanuele Calaiò, estrapolata dal suo repertorio in avvio di contesa.

Era il 3′, quando l’Arciere, dalla distanza di venticinque metri, di sinistro scagliò un tiro talmente forte che il portiere ascolano Ivan Lanni non riuscì a bloccare il pallone (0-1).

Quel gol a freddo non fece tirare i remi in barca al Parma, che nel primo tempo sfiorò il raddoppio con i tentativi, sempre da lontano, di Luca Siligardi e di Jacopo Dezi.

L’occasione migliore capitò, poi, nel secondo tempo, a Yves Baraye.

Il nostro numero dieci, davanti alla porta, dall’altezza del dischetto del penalty, si fece deviare in corner da Lanni il classico rigore in movimento.

E’ questa la Storia Crociata che abbiamo voluto rileggere alla vigilia di una nostra nuova trasferta ad Ascoli, domani per la 17^ giornata della Serie B 2021/2022.

Nelle foto: l’esultanza di Calaiò dopo il gol; il portiere Crociato Pierluigi Frattali a fine partita con un tifoso del Parma. Qui sotto: il Settore Ospiti dello stadio Del Duca con i sostenitori del Parma Calcio.