Cremona, 15 febbraio 2022 – Al termine del match dello Zini concluso 3-1, ecco il commento di Mister Iachini in sala stampa:

“Oggi per me la squadra ha fatto una delle migliori partite, sulla falsariga del secondo tempo con il Pordenone. Siamo venuti qui a prendere in mano la partita, siamo stati arrembanti, abbiamo sbagliato qualche ultimo passaggio. Eravamo reduci da una gara di due giorni fa, qualche ragazzo dovevo farlo rifiatare per poi forzare nel secondo tempo. È un peccato, al primo vero tiro in porta abbiamo preso gol ma la squadra ha continuato a giocare, abbiamo avuto un’occasione con Tutino e Vazquez. Nella ripresa abbiamo forzato di più le situazioni e abbiamo creato facendo 16 tiri in porta. Brava la Cremonese a essere concreta. Volevamo regalare una soddisfazione ai nostri tifosi, ma sul piano dell’impegno e del gioco abbiamo prodotto il 70% di possesso e siamo stati sempre arrembanti. Dovevamo stare attenti su un paio di ripartenze e lì la Cremonese è stata spietata, con 3 tiri in porta ha segnato. Noi abbiamo avuto occasioni per andare in vantaggio prima e pareggiare poi. Abbiamo sbagliato occasioni sottoporta ma la squadra ha fatto la partita, non posso rimproverare nulla. La squadra sta crescendo sul piano del palleggio e della personalità. Siamo stati squadra, peccato perché hanno fatto gol al primo tiro. Noi abbiamo palleggiato bene in mezzo al campo, sugli esterni l’abbiamo forzata ancora di più, Simy è stato sfortunato. Brava la Cremonese ad essere cinica, noi nella ripresa abbiamo giocato come col Pordenone e quello deve essere il nostro vestito, continuando a credere che quello è il nostro percorso per vincere le partite”

“Abbiamo avuto tante problematiche e continuiamo ad averle, ci sono ragazzi appena arrivati che devono raggiungere la miglior condizione, qualche infortunio di troppo; ma chi ha giocato ha fatto la prestazione. Costa è fuori, così come Pandev e Cassata, ma chi è sceso in campo ha fatto una partita per la quale non posso dire nulla. Bernabè ha fatto una buona gara, Benedyczak ha lottato, Tutino ha cercato la porta e sarei stato contento se avesse segnato. Simy ha avuto opportunità per segnare ancora. Stiamo alzando le percentuali dei tiri e concediamo pochissimo. Oggi esco da questa partita con la consapevolezza che questa sta diventando una squadra. Dobbiaco essere più cinici ma ci lavoreremo”

“La Cremonese ha un anno e mezzo di lavoro alle spalle, noi siamo insieme da due mesi e mezzo ma la squadra sta crescendo e non si è vista questa differenza di classifica. Stiamo diventando squadra e questa è una cosa positiva che prendiamo da questa partita. Il Parma è venuto qui, ha giocato con mentalità e atteggiamento, prendendoli alti e arrembanti sul piano del palleggio. Con 3 tiri hanno vinto la gara ma noi non abbiamo mollato, abbiamo continuato a giocare e abbiamo avuto la palla del secondo gol più volte. Oggi è mancato solo quello, con un gol poteva cambiare psicologicamente la partita. Siamo stati in partita, abbiamo giocato, il risultato non è quello che dice il campo. Vedo la crescita dei ragazzi e questo deve farci pensare positivo in prospettiva. Siamo molto rammaricati, i ragazzi ci tenevano così come la città e i tifosi. Peccato, oggi il Parma non meritava la sconfitta”