Parma, 7 aprile 2022 – C’è un Parma che sorride e lotta, in campo, e c’è un Parma che sorride e stringe il cuore, fuori dal campo. Dentro Parma-Como ci sono tante storie da raccontare, tutti sotto gli occhi crociati di chi ama questi colori e che si appassiona sempre più, ogni volta che l’emozione prende forma. Dentro Parma-Como c’è la storia di Vlad, portierino ucraino, portierino che ha vissuto e vive la sofferenza della sua popolazione. Che, nel cuore avvolto dal dolore, ha intravisto una luce che profuma di speranza, un sogno che si realizza: aver abbracciato il suo idolo, Gigi Buffon, che lo ha accolto nel mondo crociato, che lo ha distratto per qualche ora da quella tristezza che nessun bambino dovrebbe mai vivere.

IL GESTO DI DENNIS

Dentro Parma-Como c’è un gesto. E una carezza. Quella di Dennis Man. Stefan è un ragazzo di 15 anni, di origini rumene, appassionato di calcio, affetto da una grave malattia. Il suo idolo è Dennis. Da due partite Stefan e la sua famiglia, che vivono a Cesena, sono presenti al Tardini per tifare Man e il Parma, con le sciarpe gialloblù al collo e la bandiera della Romania in mano. Al termine della sfida con il Como, Dennis, venuto a sapere della storia di Stefan, ha voluto fare un gesto. Un dono: regalargli la sua maglia. E lo ha fatto personalmente. E’ salito direttamente dal campo nel settore del nostro stadio, dove Stefan segue il Parma. Un breve incontro a caldo, carico di emozioni reciproche. Il regalo della maglia, una dedica autografata sulla Crociata, uno scambio di battute, una foto e la promessa di rivedersi ancora al Tardini. E, dall’emozione, è scesa perfino una lacrima di gioia, fra i tanti sorrisi.

 

LA FORZA DEI BAMBINI

Dentro Parma-Como, c’è un’altra storia. Emozionante, vibrante, carica di energia. E’ quella dei bambini dell’istituto comprensivo Puccini. Che in tantissimi hanno aderito all’invito che il nostro club ha rivolto loro. Si sono seduti sui seggiolini della Tribuna Est e dal primo all’ultimo minuto hanno fatto un tifo assordante, bello, sincero, genuino. Qualcosa di indescrivibile. Il loro sostegno è arrivato fino alle orecchie della nostra panchina. Come ha sottolineato Beppe Iachini in conferenza: “Questa la dedichiamo al nostro presidente, ai nostri tifosi, mi ha fatto piacere che ci hanno sostenuto e i tanti bambini oggi che sono arrivati ed è stata una bella cornice per il calcio e per lo sport e quindi bene così, e avanti”. Sì, avanti così. Con la gioia di Vlad, di Stefan e dei tantissimi bambini. L’altra faccia del Parma che fuori dal campo unisce e stringe il cuore.