Pejo Fonti (TN), 22 luglio 2022 – La Prima Squadra del Parma Calcio Femminile ha raccolto l’entusiastico abbraccio di cittadini e villeggianti di Pejo Fonti, raccolti nella piazza principale di fronte alle Terme ove era allestito il palco delle notti bianche sul quale, prima del concerto del gruppo locale Los Locos Armandos, sono sfilati dirigenti, staff e calciatrici Crociati. L’ottimo anfitrione Michele Caserotti del Consorzio Pejo 3000 ha introdotto la serata, alla quale sono intervenuti in rappresentanza del Comune di Pejo l’assessore al bilancio Simone Pegolotti, tra l’altro anche amministratore delegato delle Funivie Pejo e Mariano Veneri Vice Presidente del Consorzio Turistico di Pejo 3000 e titolare dell’Hotel Domina Parco dello Stelvio, quartier generale del ritiro gialloblù e Simona Labadia, medico termale che ha consegnato alla dirigenza Crociata prodotti della linea cosmetica Fonte Alpina delle Terme di Pejo. Riflettori accesi anche sui volontari del campo sportivo di Celledizzo Giuliano Corrias e Pierluigi Pedergnana. Martina Capelli, club manager del Parma, ha consegnato ai rappresentanti della municipalità e del Consorzio Pejo 3000 due maglie Crociate autografate da tutte le calciatrici. Intervistata dal responsabile della comunicazione Gabriele Majo, che ha condotto la serata, Martina Capelli ha illustrato la grande impresa dell’organizzazione in un solo mese di tutti i servizi condivisi, ritiro in altura incluso, su cui si fonda la Serie A Femminile del Parma, il direttore sportivo Domenico Aurelio ha spiegato come ha costruito, nello stesso breve lasso di tempo la squadra e Mister Fabio Ulderici, affiancato da tutto lo staff, come stanno andando i primi giorni di preparazione, vissuti in una realtà, come quella di Pejo, dove si possono facilmente condividere momenti di team building come il rafting nel fiume Noce e la salita a Pejo 3000, con gli allenamenti con la palla o a secco sul campo. La Team Manager Elisabetta Ferrari, che scandisce i ritmi del ritiro, ha parlato di questa sua prima esperienza. Sono quindi sfilate, divise per reparti (portieri, difensori, centrocampisti ed attaccanti) tutte le gialloblù, tra gli applausi dei presenti che gremivano la piazza di Pejo Fonti.