Collecchio, 6 agosto 2022 – 250 spettatori hanno assiepato la tribuna del campo centrale in erba naturale del centro sportivo di Collecchio “Villaggio Crociato”, nel pomeriggio di ieri, venerdì 5 agosto 2022, per assistere alla amichevole di lusso Parma-Inter, la prima delle Crociate sul nostro territorio, nonché anticipo, di quella che sarà la 1^ Giornata del Girone di Andata della 1^ Fase del Campionato di Serie A Femminile Inter-Parma, che si svolgerà alle 20.30 di domenica 28 agosto 2022 al “Suning Youth Development Centre in Memory of Giacinto Facchetti”. Sugli spalti anche una nutrita rappresentanza della prima squadra maschile – con il direttore sportivo Mauro Pederzoli, il team manager Alessio Cracolici, l’allenatore Fabio Pecchia con i suoi collaboratori Ferdinando Coppola e Gennaro Troianiello, il calciatore Valentin Mihaila) che hanno ricambiato la visita dello staff e giocatrici della Prima Squadra Femminile andati a sostenerli in occasione dell’amichevole al Tardini con il Lecce della scorsa settimana.

La squadra di Mister Fabio Ulderici fa registrare sensibili miglioramenti rispetto alla prestazione di sabato 30 luglio col Sassuolo (3-2 per i neroverdi a San Michele dei Mucchietti), soprattutto sul piano del possesso e della manovra, e questo al cospetto di una avversaria di valore, ben assemblata ed abituata da tempo a giocare assieme, mentre il gruppo delle Crociate è completamente nuovo e in costruzione. Le gialloblù cedono alle nerazzurre solo nella seconda parte della gara: al 19′ st Giulia Dragoni, servita da un cross dalla destra, di prima intenzione trafigge Gloria Ciccioli (0-1), il raddoppio (37′ st)  è di Beatrice Calegari che supera la numero 12 dopo aver ricevuto un passaggio filtrante a seguito di riconquista della sfera a metà campo.

Questo, al termine, il commento di Mister Fabio Ulderici:

“Le ragazze hanno fatto quello che avevamo chiesto: secondo me abbiamo fatto una buona partita, sia in fase di possesso che di non possesso, soprattutto dalla seconda parte del primo tempo in poi, quando abbiamo iniziato a palleggiare maggiormente, riuscendo ad occupare meglio lo spazio. Io sono soddisfatto, abbiamo fatto dei passi avanti rispetto alla prima amichevole: sono contento di tutte le ragazze e di aver dato la possibilità a delle giovani del 2003-2004 di giocare che sono entrate molto bene, ma tutte quelle che hanno giocato si sono fatte trovare pronte. Siamo sulla giusta strada: giocavamo contro una grande squadra che ha già dall’anno scorso un percorso di un certo tipo. Sono soddisfatto: dobbiamo ripartire da qui, cercando di fare ulteriori passi avanti prima delle prossime amichevoli.

Nella fase di possesso ho visto una squadra che ha palleggiato maggiormente, una squadra che ha lavorato maggiormente per il campionato, dobbiamo ancora migliorare gli aspetti collegati alla ricerca dell’attaccante: dobbiamo giocare molto di più con gli attaccanti invece giochiamo tanto in ampiezza, però rispetto alla prima gara ho visto dei miglioramenti anche da quel punto di vista lì. Per quanto riguarda la fase di non possesso ho visto una squadra applicata, che ha lavorato insieme compatta, che ha capito quando doveva uscire esternamente, quando era più in difficoltà fisica – visto che faceva molto caldo, dunque con un po’ di stanchezza arrivata nel breve – ha capito che doveva difendere al centro, dunque sono soddisfatto anche da questo punto di vista. I miglioramenti principali sono questi…

Questa era una amichevole estiva, per cui era diversa da quella che sarà la partita sempre con l’Inter che giocheremo tra una ventina di giorni, durante i quali cercheremo di migliorare ancora. Ma il nostro percorso non è solo in questi venti giorni: il nostro percorso dovrà durare mesi, questa squadra dovrà lavorare negli anni e tutto nasce dalla base. Noi, ogni giorno, mettiamo un mattoncino. Tra venti giorni sarà una partita differente, però avremo il tempo per arrivare ancora più pronti.

Siamo molto contenti che il direttore, il mister e il suo staff e il calciatore della prima squadra maschile Mihaila siano venuti ad assistere a questa nostra prima uscita qui a Collecchio, così come noi eravamo andati a vederli al Tardini: siamo una unica grande famiglia. Il Centro Sportivo di Collecchio è bellissimo, oggi abbiamo giocato per la prima volta su questo campo e ci siamo trovati molto bene. Circa il fatto che potremo giocare le gare di Campionato al Tardini è stata una notizia bellissima: sarà una grandissima emozione per tutte le ragazze, per me e per tutto lo staff. Speriamo, veramente, di poter fare innamorare i tifosi di Parma della nostra squadra e di vederlo sempre pieno.

Bellissimo il fatto che oggi ci fossero circa 250 tifosi qui a Collecchio: quando vediamo tifosi che ci seguono noi siamo sempre molto felici. Dobbiamo farli innamorare di noi, di quello che facciamo ogni giorno. Io sono convinto che queste ragazze faranno bene: è un gruppo bello, che lavora alla grande. Abbiamo bisogno di tempo, siamo un gruppo completamente nuovo: oggi, a un certo punto nel secondo tempo, avevamo cinque ragazze del 2003-2004 e questo fa tanto… Noi siamo rimasti in partita fino all’ultimo: fra 20 giorni sarà un’altra gara e saremo sicuramente sempre più pronte. Sarà un campionato, come dico sempre, difficile, ma noi ci faremo trovare pronti in ogni gara”.

FOTOGALLERY