Parma, 11 agosto 2022 – La prima partita di campionato nella nostra casa, lo stadio Ennio Tardini, affrontando il Bari.

Nella Storia Crociata, in Serie B, è capitato nella stagione 1961/1962.

Era domenica 3 settembre 1961. Si pareggiò 1-1. Gli ospiti passarono in vantaggio con un gol di Rodolfo Bonacchi in apertura. Li raggiungemmo alla fine del primo tempo con una rete di Giovanni Meregalli.

Il ricordo che le emozioni ci risvegliano alla vigilia di Parma-Bari, debutto in Serie B 2022/2023, in programma domani, venerdì 12 agosto (ore 20:45), risale, però, a trent’anni dopo.

Ha il sapore dolcissimo di una vittoria.

Era la Serie A 1991/1992. Non era la prima giornata, che la nostra squadra giocò in trasferta allo stadio Olimpico di Roma, dove pareggiammo 1-1 con la Lazio.

Era il secondo turno di campionato, domenica 8 settembre 1991.

Il Tardini, per la vernice casalinga nella prima annata europea del nostro club (dopo dieci giorni avremmo giocato per la prima volta in una Coppa continentale, la Coppa Uefa) era pieno come una bomboniera.

L’entusiasmo era ai vertici.

Quel giorno lo infiammò e alimentò il nostro Capitano Lorenzo Minotti.

Un suo tocco di testa vincente in corsa, nell’area piccola, sotto alla Curva Nord, ci permise di battere 1-0 i biancorossi pugliesi.

Il Mino, al 33′, si inserì come solo lui sapeva fare.

Giungendo dalle retrovie. Cogliendo di sorpresa gli avversari.

Intercettando un pallone tagliato sapientemente da Stefano Cuoghi da una punizione fuori area in posizione centrale.

Trafiggendo a un paio di metri dalla linea di porta l’estremo difensore  Enzo Biato.

Fu il primo successo in campionato del Parma Calcio in quella stagione.

Nelle foto: immagini della Curva Nord in Parma-Bari di domenica 8 settembre 1991; il centrocampista Daniele Zoratto, fulcro del Parma di mister Nevio Scala, in azione; Zoratto abbraccia Cap Minotti dopo il gol.