Parma, 1 settembre 2022 – Il primo punto allo stadio Luigi Ferraris di Genova, in una partita di campionato con il Genoa Cricket Football Club, il Parma Calcio lo ottenne il 6 aprile 1985.

Era una gara di Serie B, che si giocò di sabato, perché era la vigilia di Pasqua (allora ‘il giorno del pallone’ era esclusivamente la domenica in tutte le latitudini del calcio italiano).

Fu marchiato da Massimo Barbuti.

Fu un pareggio (1-1) che, purtroppo, non servì alla salvezza nella categoria a quella nostra squadra, che spesso mostrava belle prestazioni, ma poco redditizie. Come si verificò anche in quell’occasione.

Il marchio di fabbrica di uno dei nostri bomber Bandiera, quello che più è rimasto nel cuore della Curva Nord.

La primogenitura di un risultato positivo sul difficile campo del Grifone genovese.

Il campionato e il giorno della settimana in cui quell’incontro si disputò.

Sono gli elementi che lo fanno assurgere come ricordo della Storia Crociata alla vigilia del nuovo nostro impegno al Ferraris con il Genoa, in programma sabato 3 settembre (ore 16:15) nel palinsesto della quarta giornata di Serie B 2022/2023.

Il Parma Calcio, in quell’uggioso sabato di inizio primavera di trentasette anni fa, all’11′ stava già soccombendo.

Fu una sfortunata deviazione (autorete) del Capitano, lo stopper Pier Luigi Panizza, su un tiro dalla lunga distanza del centrocampista Francesco Mileti a far segnare sul tabellino l’1-0.

Barbuti, nel secondo tempo, anticipò il suo gol del pareggio colpendo il palo alla sinistra del portiere Nevio Favaro con una punizione dalla zona opposta fuori dall’area, calciata di destro con un effetto tagliato.

L’1-1 si materializzò al 64′.

Enrico Lombardi crossò con precisione, dopo una sua discesa lungo la fascia destra. Massimo colpì in modo vincente di testa, anticipando nell’area piccola i due difensori rossoblù Mario Faccenda e Luca Chiappino.

Nelle foto: i tifosi Crociati presenti allo stadio Ferraris; Barbuti e Lombardi, protagonisti del gol del pareggio; l’esultanza dei sostenitori del Parma dopo la rete di Massimo.