Parma, 3 novembre 2022 – Nella settimana della trasferta di campionato a Palermo e del compleanno di Massimo Gobbi, un calciatore che ha indossato 176 volte la nostra maglia, onorandola, il ricordo da Storia Crociata è automatico.

Corre spontaneo alla sera di domenica 19 maggio 2013, giornata di chiusura della Serie A 2012/2013, con la squadra di casa già retrocessa e la nostra che conquistò il decimo posto.

Fu l’ultima vittoria del Parma Calcio allo stadio Renzo Barbera.

Le diede il via Gobbi con un gol da antologia, che rimarrà scolpito nei nostri cuori per la bellezza della sua esecuzione.

Massimo lo segnò allo scoccare del 38’ di sinistro al volo, appena  fuori dall’area con il pallone che si infilò all’incrocio dei pali alla destra del portiere Francesco Benussi.

L’assist glielo fornì il centrocampista Jaime Valdes su punizione, battuta, dalla medesima distanza, ma dal lato opposto del nostro terzino sinistro (0-1).

Fu il grimaldello della nostra partita. Nei sette minuti successivi dilagammo in contropiede con altre due reti.

Il raddoppio fu firmato, al 41’; dallo stesso Valdes.

Il nostro numero dieci cileno, fu lanciato in area dall’attaccante franco-algerino Ishak Belfodl.

Jaime, dopo aver saltato un paio di difensori avversari, con un sinistro a giro, piazzò la palla con chirurgica precisione nello stesso incrocio della porta rosanero (0-2).

Al 45′ fu Belfodil a siglare, ispirato dal compagno di reparto, l’ex Amauri.

Ishak finalizzò una micidiale ripartenza. Con la sua caratteristica falcata, arrivò al limite dell’area e insaccò con un potente tiro di destro (0-3).

Il Palermo segnò il gol della bandiera al 76′ con una punizione di Fabrizio Miccoli (1-3).

Nelle foto: le esultanze di Gobbi con Capitan Alessandro Lucarelli, di Valdes con Belfodil e dei tifosi Crociati nel Settore Ospiti del Barbera.