Bologna, 24 novembre 2022 – Si è concluso nel pomeriggio di ieri, mercoledì 23 novembre 2022, al centro tecnico “Niccolò Galli” di Casteldebole (BO), con la gara amichevole coi pari età del Bologna vinta 1-2 (marcatori: Negri al 23’ per i felsinei, Mancuso al 40’ e Chiricallo al 65’ per gli azzurri) lo stage dell’Italia Under 16, al quale han partecipato anche i Crociati Gabriele Casentini, Nicolas Trabucchi ed Elia Plicco.

Il Selezionatore azzurro Daniele Zoratto ha schierato nel primo tempo il portiere Gabriele Casentini, titolare con la maglia numero 1, mentre nella ripresa sono subentrati il difensore Nicolas Trabucchi (14) e il centrocampista Elia Plicco (18).

Per tutti e tre si è trattato della prima chiamata in Azzurro.

Ecco il racconto delle loro emozioni:

GABRIELE CASENTINI (1)

“E’ stata una bella esperienza perché ho conosciuto nuovi compagni, tutti di buon livello, e mi sono sentito a mio agio a stare con loro. Durante la partita ho trovato differenza rispetto al gioco del Parma perché ogni giocatore ha mostrato modi diversi di posizionarsi in campo. Nei primi 10 minuti ho toccato pochi palloni rispetto al solito, poi nella seconda metà del tempo che ho giocato, ho partecipato di più. Il gol che ho preso era inevitabile perché io ero a sostegno del difensore che invece l’ha passata all’avversario. Nel primo tempo abbiamo avuto molte palle gol ma non abbiamo concretizzato a dovere, poi ci hanno pensato i miei compagni nella ripresa…”

NICOLAS TRABUCCHI (14)

“E’ stata un’esperienza molto positiva, istruttiva e a tratti anche divertente.
Nel secondo tempo, in cui ho giocato, la partita è stata più che altro offensiva perciò io, che sono un difensore, non ho avuto tantissimo da fare, però quel che c’era da fare l’ho fatto bene per cui mi reputo soddisfatto.
Era un sogno che avevo fin da bambino, quello di vestire la maglia dell’Italia e finalmente son riuscito ad realizzarlo…”

ELIA PLICCO (18)

“E’ stata un’esperienza unica: mi sono divertito e ho imparato cose nuove.
Secondo me ho giocato una buona partita: sono stato propositivo e ho sempre cercato di fare la giocata più utile per la squadra.
Sono soddisfatto della mia gara: ho preso un palo e una traversa e probabilmente avrei meritato il gol.
Spero di rifare nuovamente questa esperienza in futuro…”

Foto a cura dell’ufficio stampa del Bologna Football Club 1909