Parma, 25 novembre 2022 – 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza alle donne: il Parma Calcio è sceso in Piazza Garibaldi, stamani – con le calciatrici Chiara Barbarino, Matilde Ravanetti, Liucija Vaitukaitytė, Chiara Micheli, Valeria Pirone, Emma Errico e il calciatore Cristian Ansaldi (foto sotto, in ordine da sinistra)per portare la propria testimonianza di presenza, durante l’evento promosso dalla Polizia di Stato per rilanciare la campagna “Questo non è amore”, al quale hanno partecipato anche rappresentanti del Centro Antiviolenza. Purtroppo i reati di volenza sulle donne, nel 2022, sono aumentati rispetto al 2021, ma cresce anche il numero di chi li denuncia.

La Divisione Calcio Femminile della F.I:G.C. promuove in questo fine settimana – in cui si gioca la 10^ Giornata di Serie A (le Crociate, in posticipo, affronteranno l’Inter lunedì sera al Tardini, kick off ore 19), la 9^ Giornata di Serie B e l’8^ Giornata del Campionato Primavera 1 (il Parma U 19 ospite le pari età della Lazio al Noce domenica alle 14.30) – la campagna di comunicazione a sostegno del ‘1522’, il numero attivato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Pari Opportunità, con l’obiettivo di sviluppare un’ampia azione di sistema per il contrasto del fenomeno della violenza intra ed extra familiare a danno delle donne: al momento dell’allineamento, su tutti i campi, l’arbitro alzerà la lavagna luminosa esponendo il numero 1522, per sottolineare l’importanza di questo servizio di pubblica utilità, con contemporanea lettura di un messaggio a tema da parte dello speaker.

L’area digital del Parma Calcio, oltra ad avere condiviso sui propri canali di comunicazione quanto prodotto dalla Divisione Calcio Femminile, ha realizzato e diffuso un proprio “video hero” #WeCanHearYou, poiché il club condanna la violenza in tutte le sue forme, invitando le donne vittima di violenza o stalking a chiamare il numero 1522.