Parma, 30 novembre 2022 – E’ stata presentata questa mattina, nella sala stampa dello stadio Ennio Tardini, la 19esima edizione di “Natale in Vetrina Crociata 2022”, un tradizionale appuntamento che lega il mondo della scuola, del volontariato, delle associazioni di commercio e dei commercianti, e che ha visto anche la partecipazione attiva dell’Avis. Promossa dall’Associazione “I Nostri Borghi”, di cui è presidente Fabrizio Pallini, l’iniziativa ritorna dopo lo stop obbligato per il Covid-19 e, oltre all’allestimento delle vetrine natalizie dei negozi prodotte dalle scuole di Parma e provincia, ci saranno molti premi in palio, suddivisi per categorie: Qualità, Ecologia, Poesia e Vernacolo, quest’ultimo dedicato al dialetto di Parma. Al termine Fabrizio Pallini ha ricevuto la maglia home della Prima Squadra Maschile da Stefano Perrone, direttore operativo del Parma Calcio, e dallo SLO Giuseppe Squarcia. La cerimonia conclusiva si svolgerà alla Camera di Commercio.

FABRIZIO PALLINI (Presidente Associazione I Nostri Borghi) 
Dopo 18 edizioni il problema con il Covid-19, è stato superato e siamo tornati con il nostro tradizionale appuntamento. Abbiamo voluto fortemente ritornare, abbiamo ricontattato le scuole, l’Avis che ci segue, volevamo davvero fortemente essere vicino alla città con le nostre tradizioni e le nostre radici. In qualche modo riproporre l’iniziativa ai ragazzi e ai bambini, portando il Parma Calcio ancora di più verso i nuovi piccoli tifosi. Portare avanti questi valori è importante. Oggi sono presenti la scuola materna Maria Ausiliatrice, e la scuola media Puccini con la classe Prima C. E’ bello che siano presenti oltre 50 bambine e bambini e che tifino Parma. L’adesione delle scuole è stata alta e interessante. Una scuola di Poviglio ha partecipato, è una novità. E’ importante l’appartenenza, voglio ribadirlo: noi tifiamo Parma“.

STEFANO PERRONE (Direttore Operativo Parma Calcio)
Parma Calcio ringrazia la vostra associazione e il presidente in maniera personale. Tornare dopo un blocco forzoso è il primo successo. Al nostro SLO, Giuseppe Squarcia, va dato atto di aver avuto l’intuizione di partecipare a livello nazionale a un concorso con la Vetrina Crociata, portando avanti un’attività così fortemente artigianale, del territorio, capace però di vincere a dispetto di grandi firme. Questo a dimostrazione che le ricette debbono avere dei buoni ingredienti e penso che qui ci sia maestria. Sono stati messi insieme, i bambini, le scuole, le associazioni, il volontariato, e con l’ingrediente segreto che è la passione che trasmette il calcio e la società, ha creato un valore identitario e ha creato una tradizione. A Natale le Vetrine Crociate sono come l’Anolino, c’è e ci saranno sempre. A livello nazionale abbiamo vinto, non c’è nulla di scontato. L’importante è ripartire con lo stesso spirito, valoriale. Unire i negozi, i negozi di vicinato, quelli che danno vita alle strade, alle vie, ai borghi. Un occhio di vetrina, due occhi di vetrina. Questo vuol dire che i negozi rappresentano un valore sociale importante. Questa iniziativa, come Parma Calcio l’appoggiamo, perché è un valore aggiunto per la città, per il territorio e anche per il nostro Club, trasmette ai giovani del futuro la passione“.