Parma, 31 dicembre 2022 – Per come ha tirato la maglia crociata, sotto la curva dei tifosi del Venezia, dopo aver segnato il rigore dell’1-0, fa capire tante cose di Franco Vazquez. Che quello che ha dentro, le emozioni che prova, le trasmette in campo ma anche con il cuore. La maglia l’ha tirata giù, quasi a strapparla, ma a dimostrazione di quanto lui, l’argentino di Tanti con passaporto italiano, ci tenga a questa maglia, lo si è capito e bene con quell’urlo di rabbia, quella voglia sfrenata di voler continuare a crescere insieme alla squadra. Quanto ci teneva a segnare e vincere.

La squadra, prima di tutto. Ma i numeri dicono che Franco ha vissuto un girone straordinario e un’annata ancor più grande. La Lega B lo ha inserito come il miglior fantasista del girone d’andata del campionato di Serie B: alle sue spalle Garritano del Frosinone. Lui, in 19 partite, è stato primo anche in altre tre speciali classifiche: per tocchi in area avversaria (106), dribbling riusciti (51) e falli subiti (78). Proprio nell’ultima classifica ci sarebbero molte analisi da fare, perché Franco, da cui sono passati 1.365 palloni giocati (più di chiunque fra i Crociati), è uno dei calciatori più bersagliati della categoria. I numeri, però, lo esaltano e ne consacrano le qualità: 19 presenze da titolare, sostituito 3 volte, per un totale di 1.675 minuti. Nessuno come lui.

Per evidenziare la sua pericolosità sotto porta, sono stati 57 i tiri in porta nel girone d’andata, con 3 gol all’attivo, 4 assist decisivi e 27 occasioni create. Numeri da grande campione.

Vazquez, nell’anno solare 2022, si è confermato a livelli altissimi. Non solo sotto la gestione Pecchia (che lo ha utilizzato in vari ruoli, sia per necessità sia per sfruttare appieno le qualità di Franco), ma anche dal 1° gennaio ha dimostrato il suo attaccamento ai colori crociati. 37 presenze da titolare su 37 partite giocate, 3.231 minuti giocati, 12 reti realizzate e 6 assist complessivi. Di più: 117 tiri totali, 37 conclusioni in porta, 193 tocchi in area avversaria e 63 occasioni create. Il tutto se si considera che è stato sostituito appena 8 volte. Un 2022 da record, un girone d’andata da protagonista. E Franco, nella sua ultima intervista dell’anno, in conferenza stampa al termine di Brescia-Parma, ha già rilanciato per l’anno nuovo: “A gennaio inizierà un nuovo campionato“.